1818

Campioni

Daniele Garozzo ad AnnuarioMediaSport.it: “L’oro olimpico come lezione e ispirazione”

SCHERMA_Garozzo_Daniele

Daniele Garozzo, campione olimpico di Scherma nel Fioretto, interviene alla 20a edizione dell’Annuario USSI. “A distanza di un anno, la vera difficoltà è stata sgombrare la mente da quella mole incredibile di ricordi. Una vittoria del genere stravolge tutto e, inevitabilmente, per continuare ad alti livelli devi essere bravo ad archiviare quei ricordi ed a ripartire da capo.Se però ti sforzi a togliere dalla mente quel giorno, è impossibile eliminare dal cuore quelle emozioni. Ogni secondo è scolpito dentro me ed ogni istante sarà parte di me per sempre. Ma sarà parte anche di quelle persone che con me hanno dato tanto tanto in questi anni: il mio maestro, mio fratello, la mia ragazza, i miei genitori ed i miei amici.

Porterò sempre nel cuore i loro abbracci immediatamente dopo il successo e le loro lacrime.  Un abbraccio che ricordo con commozione è quello con Andrea Baldini. Quell’abbraccio con lui ha avuto un sapore eccezionale, perché vederlo commosso e felice per me, mentre mi abbracciava, è stata una delle emozioni più grandi della mia vita.

La medaglia ti insegna tanto ed è impossibile riassumere in poche righe la “lezione”. Dal punto di vista sportivo credevo che dopo una vittoria del genere, anche tirando il “freno a mano” avrei potuto continuare a vincere. Ho scoperto sulla mia pelle quest’anno che non è cosi, perché solo il 100% (con un pizzico di fortuna) porta successi e medaglie, mentre anche il 99% può non bastare.

Ovviamente ho ancora tanti sogni e tanti progetti, sia per la mia carriera che anche per la scherma in generale. Oggi più che mai sogno di vincere e di ispirare giovani ragazzini ad intraprendere questo mio stesso percorso. Mi auguro che le mie vittorie possano permettere a quante più persone di innamorarsi di questa disciplina o che comunque si avvicinino allo sport. Questo è il mio desiderio più grande: essere di esempio, di sprone e di stimolo”.