1414

Primo Piano

Danza Sportiva: oro per la coppia Sargenti-Fomenko nella Coppa Europea

danzasportiva_italia

Dall’auspicio del segretario generale del CONI Roberto Fabbricini alla medaglia d’oro di Daniele Sargenti e Uliana Fomenko, il passo (di danza,  ovviamente) è breve. La coppia azzurra, infatti, è rientrata dall’Ungheria con al collo la medaglia d’oro nella PD Latin. I due atleti umbri, coppia sul parterre e nella vita, sabato 13 maggio, sono saliti sul gradino più alto del podio nella Coppa Europea di Debrecen. Un successo che, per quanto atteso, conferma l’eccellenza italiana nella specialità. 
Solo sabato scorso, lo ricordiamo, il segretario generale  del Coni, Roberto Fabbricini, aveva ricevuto gli atleti della Nazionale ed evidentemente può essere considerato un autentico portafortuna giacché, oltre al primo posto nella competizione di Debrecen, gli azzurri sono tornati a casa con una serie di onorevoli piazzamenti. Nelle gare ungheresi di Debrecen riservate agli atleti  della Professional Division, buona prova anche di Berardi-Birarelli e  Camarlinghi-Minasi, rispettivamente ottavi e decimi (nella combattuta semifinale dei Campionati Europei PD Standard). Quinto posto e Finale nei Mondiali Under 21 Standard di Salaspils(Lettonia) per i romani Flaminia Iannone e Andrea Roccatti e quindicesimo posto per Alessio Formisano e Gioia Giovanatti.
Infine, impresa anche in Lettonia, dove i giovanissimi Giuseppe Squitieri e Sara Illari, alla prima convocazione ufficiale, sono riusciti a rientrare a Chisinau tra i primi 24 atleti, conquistando il ventiduesimo posto nell’affollato Campionato Europeo Youth Latin.

Dall’auspicio del segretario generale del CONI Roberto Fabbricini alla

medaglia d’oro di Daniele Sargenti e Uliana Fomenko, il passo (di danza,

ovviamente) è breve. La coppia azzurra, infatti, è rientrata

dall’Ungheria con al collo la medaglia d’oro nella PD Latin. I due

atleti umbri, coppia sul parterre e nella vita, sabato 13 maggio, sono

saliti sul gradino più alto del podio nella Coppa Europea di Debrecen.

Un successo che, per quanto atteso, conferma l’eccellenza italiana nella

specialità. Solo sabato scorso, lo ricordiamo, il segretario generale

del Coni, Roberto Fabbricini, aveva ricevuto gli atleti della Nazionale

ed evidentemente può essere considerato un autentico portafortuna

giacché, oltre al primo posto nella competizione di Debrecen, gli

azzurri sono tornati a casa con una serie di onorevoli

piazzamenti.Nelle gare ungheresi di Debrecen riservate agli atleti

della Professional Division, buona prova anche di Berardi-Birarelli e

Camarlinghi-Minasi, rispettivamente ottavi e decimi (nella combattuta

semifinale dei Campionati Europei PD Standard).Quinto posto e Finale

nei Mondiali Under 21 Standard di Salaspils(Lettonia) per i romani

Flaminia Iannone e Andrea Roccatti e quindicesimo posto per Alessio

Formisano e Gioia Giovanatti.Infine, impresa anche in Lettonia, dove i

giovanissimi Giuseppe Squitieri e Sara Illari, alla prima convocazione

ufficiale, sono riusciti a rientrare a Chisinau tra i primi 24 atleti,

conquistando il ventiduesimo posto nell’affollato Campionato Europeo

Youth Latin.