1919

Speciale scommesse

Ippica, riprendono le corse all’Ippodromo Arcoveggio di Bologna. Vernissage in salsa Tqq

Dopo oltre un mese di sosta l’Arcoveggio riapre i battenti regalando al suo affezionato parterre un affollato giovedì di corse, con la Tqq di prammatica a collocare il trotter felsineo ai vertici della programmazione nazionale ed un divertente corollario a calamitare le attenzioni e le preferenze del competente pubblico delle agenzie ippiche.
Tre nastri e duemila metri da percorrere per i diciotto concorrenti al via, questo il menù della sfida Tris-Premio Radio International, collocata alle 18.30, nella quale saranno Tornesina Vol, Otto Mec e Thanks For All a dettare il ritmo, grazie alla favorevole collocazione al primo nastro, mentre a quota meno venti metri, gli specialisti One Love – oggi nell’inedita versione Raspante – e Phebo Rivarco – con il fido Vecchione alle redini – paiono i più seri candidati alla vittoria, preferiti al comunque competitivo ospite veneto Original Caf e alla stacanovista Più Bella Grif, lasciando chance invero marginali ai pur dotati inquilini del terzo nastro, Undisclosed, Ultimo Sogno e Rivelino.
Primo squillo alle 15.30 e subito buoni spunti tecnici dai sette esponenti della leva 2015 al via, con Alessandro Gocciadoro ed il suo Zanzibar Wise As in pole nelle preferenze davanti alla rivelazione Zeyla Mabel, con Mimmo Zanca alla redini, e al debuttante di casa Bondo, Zacinto Dl, interpretato dal bravo Federico Esposito.
Poi, campo pletorico di cadetti alla ricerca di un successo sull’ostica distanza del doppio chilometro e difficile scelta tra Vornwo,Vortice Leo e Vamos Fks, citati in ordine sparso, guidati rispettivamente da Enrico Montagna, Antonio Greppi e Alessandro Fonte. L’asticella della qualità balza decisamente in alto al sopraggiungere della terza corsa, un miglio per anziani di lungo corso affidati ai gentleman, che ha nei lombardi Ramses Degli Dei e Marco Castaldo un duo affiatato e dalle concrete chance in ottica vittoria, mentre il giornaliero Ronaldinho Tres e il diligente Sharif Dei Rum si candidano al ruolo di alternative guidati dai “califfi” Zaccherini e Canali.
Alla quarta, Gocciadoro uber alles grazie a Volnik du Kras, ma attenzione ai binomi Viperina Spin/Volpato e Velox Mail/Lorenzo Baldi.  Grande folla alla quinta corsa ben quindici anziani alle prese con i due giri di pista, campo pletorico e numerosi candidati al podio tra cui spiccano il veloce O’Asterix Adri probabile battistrada sulla veloce ma labile Uliana, la new entry Unsignor As, nonché Ser Giti e Unamober Cup, per chiudere la disamina con la plebiscitaria scelta del betting Zero di Pippo, ennesima proposta del team del momento, quello diretto da Alessandro Gocciadoro, mentre il progredito ospite toscano Zabriskiepoint Vl, riporta alla ribalta pomeridiana Erik Bondo ed il suo “ braccio armato” Federico Esposito, terze forze, Zarina Gio e Vecchione. Prossimo appuntamento domenica 18 dalle 14.30. cdn/AGIMEG


Fonte: AGIMEG, Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco