1818

Campioni

Jeanine Cicognini ad AnnuarioMediaSport.it: “Il sogno olimpico massima aspirazione di ogni atleta”

Baku - Azerbaigijan 22 giugno 2015Giochi Europei Baku2015Prima giornata di gare per il badminton italiano. foto di Ferdinando Mezzelani-gmt

Jeanine Cicognini scrive su AnnuarioMediaSport le sue sensazioni alla vigilia della sua seconda Olimpiade, Rio de Janeiro (conquistata dopo un lungo percorso di qualificazione), tornando con la mente alla precedente esperienza di Pechino 2008. 

“Il percorso di qualificazione alle Olimpiadi, nel Badminton, è molto lungo visto che dura un intero anno e mi vede impegnata in tornei in tutti i continenti. Lo scorso 5 Maggio, anche in seguito ai Campionati Europei Individuali in Francia dal 26 Aprile al 1 Maggio e alcuni tornei internazionali disputati in giro per il mondo, ho acquisito la certezza di poter gareggiare a Rio 2016.

Ho già partecipato alle Olimpiadi di Pechino nel 2008 e conosco la grande gioia e le fortissime emozioni che si vivono in un evento di questo tipo e non vedo l’ora di riprovarle di nuovo con la maglia Azzurra addosso. Conosco molto bene anche la fatica e la normale stanchezza che precede i giorni della qualificazione, con molti tornei da giocare in tutto il mondo e di conseguenza tantissimi km percorsi in pochi giorni, molti aerei presi e tante ore di fuso orario accumulate. Sono certa che ne vale la pena perché il sogno Olimpico è la massima aspirazione per qualsiasi atleta e sono disposta ad affrontare questi momenti intensi di allenamenti e tornei per essere pronta a scendere in campo a Rio 2016. Come avrete capito questi miei giorni sono molto movimentati e devo quindi ringraziare per il supporto che quotidianamente mi dedicano tutte le persone che mi stanno più vicino, come la mia famiglia, gli amici e la Federazione. Non è facile starmi dietro, soprattutto quando accumulo tanto stress e apprezzo lo sforzo di tutte le persone che mi accompagnano perché stanno condividendo con me questo bellissimo percorso.
I miei migliori risultati dell’anno preolimpico sono stati questi. Oro in Colombia, Nuova Caledonia e Stati Uniti; Argento a Porto Rico e Bronzo in Messico, Sud Africa, Zambia e Guatemala”.