1414

Primo Piano

Presentati i Mondiali di Scherma Paralimpica di Roma

scherma_paralimpica_lotti

E’ stata la sala monumentale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ad ospitare la conferenza stampa di presentazione dei Campionati del Mondo di scherma paralimpica, in programma a Roma dal 6 al 12 novembre. 

L’evento iridato si svolgerà negli ampi spazi dell’Hilton Rome Airport dove saranno installate le 18 pedane che accoglieranno gli oltre 300 atleti provenienti da più di 43 Paesi.

A tenere a battesimo la kermesse sono stati il Ministro per lo Sport, Luca Lotti, il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, il Presidente del CONI, Giovanni Malagò ed il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, alla presenza non solo degli atleti e dei tecnici della Nazionale paralimpica azzurra, ma anche dei vertici dei Gruppi Sportivi militari e Corpi civili dello Stato.

Con questa iniziativa - ha spiegato il ministro per lo Sport Luca Lotti - vogliamo dimostrare due cose: innanzitutto che a Roma e in Italia si possono organizzare grandi eventi. Abbiamo tutte le carte in regola, le nostre città sono pronte ad attrarre oltre trecento atleti, come in questo caso. E poi c’e’ il messaggio che lancerete voi - ha detto il ministro rivolgendosi agli atleti azzurri presenti in sala - con le medaglie e soprattutto con il vostro esempio. Per cio’ che siete e cio’ che rappresentate, chi vi guarda puo’ dire ‘lo posso fare anche io’, come ha detto Zanardi dopo aver vinto il suo primo oro olimpico. Questa sara’ la medaglia piu’ forte e piu’ vera”.

“Roma, la Città che ha segnato l’alba del movimento, con la prima Paralimpiade, i Giochi del 1960, torna protagonista di un grande evento agonistico - ha detto invece il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli -. Anche grazie alla scherma, come in generale al movimento olimpico, il paralimpismo si sta affermando nel mondo, con sempre maggiore consapevolezza, passione, siamo diventati un modello organizzativo per lo sport. Sono grato a Giorgio Scarso, perché alla guida della FederScherma ha fatto qualcosa che va veramente al di là del risultato sportivo, mettendoci sempre sullo stesso piano degli atleti olimpici, ha dato al movimento il riconoscimento e la dignità che merita, di più, ci ha considerati la quarta arma della Federazione”.

Presente al tavolo anche il vertice del Comitato olimpico italiano, Giovanni Malagò che ha sottolineato come ”per il Coni sia fondamentale fare sinergie su questi eventi. Lo sport puo’ dare tante risposte ai problemi di questa città e di questo Paese. La scherma ci indica un percorso di integrazione ed ancora una volta è avanti. Noi non possiamo che plaudirla ed essere al suo fianco”.

Ad intervenire anche il Presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo, prof. Emmanuele Emanuele, il quale ha ribadito la sua grande passione e vicinanza alla scherma ed al mondo paralimpico. “Io sono realmente convinto che gli atleti paralimpici siano superiori a quelli olimpici - ha detto - per questo motivo come Fondazione abbiamo scelto di sostenere il Comitato Paralimpico e la FederScherma, perché sono due realtà che investono per lo sviluppo dello sport paralimpico. In più la scherma ha formato la mia vita e sono grato ad essa”.

I Campionati del Mondo di scherma paralimpica, che godranno anche del supporto di Aeroporti di Roma attraverso AdR Assistance, saranno organizzati da Even.To, che ha all’attivo l’organizzazione non solo dei Campionati Italiani Assoluti e Paralimpici Torino2015, ma anche dei Campionati Europei di scherma paralimpica del maggio 2016 a Casale Monferrato. “La nostra è una sfida - ha detto Filippo Varallo in rappresentanza di tutto il Comitato Organizzatore - ma siamo giovani e vogliamo cogliere questa opportunità di metterci in gioco. L’evento si svolgerà nelle sale dell’Hilton Rome Airport che permetterà anche l’ottimo standard di ricettività per atleti, tecnici ed accompagnatori. Aeroporti di Roma ci darà un grande sostegno e siamo convinti che sarà un evento unico”.

“Mai prima d’ora un Mondiale di scherma paralimpica ha avuto questa attenzione - ha dichiarato il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso - C’e’ grande entusiasmo e voglia di fare, vogliamo dare un messaggio di pari opportunità. In questi anni il movimento paralimpico della nostra federazione è cresciuto, si è allargato e sviluppato grazie all’apporto di tutti, grazie ai risultati ma anche in virtù degli eventi promossi di cui questo è la punta di diamante. Sarà un evento che farà crescere ancora di più l’attenzione sulla scherma paralimpica e sul movimento in genere. Puntiamo a fare bene sul piano dei risultati, anche grazie a questi atleti che non smettono di inorgoglirci. Ma puntiamo ad onorare l’Italia anche dal punto di vista dell’organizzazione. Poter contare su un lancio dell’evento in questa sala, in questo contesto e alla presenza del Ministro per lo Sport e dei vertici del Comitato Paralimpico e del CONI, è senza dubbio un ottimo viatico ed una garanzia”.