1919

Speciale scommesse

Scommesse ippiche a quota fissa: tra gennaio e marzo incassati 29,3 milioni di euro. La raccolta media più alta a Grosseto e Pisa

Nei primi tre mesi del 2018 la raccolta delle scommesse ippiche a quota fissa è stata di 29,3 milioni di euro, con una spesa effettiva di 4,9 milioni. La provincia Milano, secondo i dati elaborati da Agimeg in base a quanto riportato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ha registrato la raccolta più alta: 4,1 milioni di euro in 122 agenzie, per una media di oltre 33 mila euro di raccolta per ogni singolo punto. Sul podio anche Napoli, dove la raccolta è stata di 3,9 milioni, ma distribuita su 289 sale e con una media di 13 mila euro per agenzia, e Roma, dove la raccolta ha superato i 3,2 milioni di euro (in 179 punti, media oltre 18 mila euro). Le agenzie più performanti si trovano nella provincia di Grosseto: le 8 sale hanno raccolto oltre 629 mila euro, per una media di 78 mila euro a punto. Segue Pisa dove ogni sala ha raccolto oltre 53 mila euro. cr/AGIMEG

L'articolo Scommesse ippiche a quota fissa: tra gennaio e marzo incassati 29,3 milioni di euro. La raccolta media più alta a Grosseto e Pisa proviene da AGIMEG, Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco.


Fonte: AGIMEG, Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco