1414

Primo Piano

Svolto il Consiglio Federale a Chiavari. Valentina Vezzali sostiene il Palascherma

scherma_chiavari_Consiglio_FIS

Chiavari, prima “City Partner” e culla di grandi eventi agonistici internazionali quali i Campionati del Mediterraneo e gli Europei Master, ha ospitato oggi la seduta di marzo del Consiglio Federale della Federscherma. All’Hotel Monte Rosa, per dare il benvenuto al direttivo della Scherma italiana, sono intervenute le massime autorità istituzionali e sportive.

“La realtà ligure schermistica è molto importante e ha regalato tanti campioni alla Scherma italiana – afferma la sei volte campionessa olimpica Valentina Vezzali, presente oggi a Chiavari in qualità di rappresentante Atleti della Federscherma – Siamo stati ricevuti in maniera splendida dal Sindaco di Chiavari e dal Presidente del Coni Liguria. Mi auguro presto la Chiavari Scherma possa contare su un bel Palascherma dove far crescere tanti campioncini”.

“Siamo felici di esser qui a Chiavari, prima city partner della Federscherma e partner affidabile nell’organizzazione di grandi eventi nazionali e internazionali – spiega il presidente federale Giorgio Scarso -  Le aspirazioni della Chiavari Scherma sono legittime e posso affermare che esiste anche  l’interesse del Consiglio Federale a portare qui gare ancora più importanti: l’entusiasmo e la professionalità  dello staff del maestro Falcini sono al massimo livello, occorre prima possibile innestare un’impiantistica sportiva più adeguata e al passo con i tempi per un’ulteriore salto di qualità”.

“Come amministrazione comunale, abbiamo chiesto al Coni, nell’ambito del bando ‘Sport e Periferie’, oltre 2 milioni di euro per realizzare un centro polisportivo a Sampierdicanne comprendente anche il Palascherma – spiega il Sindaco Marco Di Capua -  Auspichiamo possa esser compatibile con la messa in sicurezza del Rupinaro, per la quale abbiamo avviato degli studi”. 

“Rincorriamo il nostro sogno da tanti anni dopo aver organizzato numerose manifestazioni per le quali abbiamo cercato sempre di mettere in rete tutti gli operatori del mondo economico, come ad esempi alberghi ed esercizi commerciali – aggiunge il maestro Giovanni FalciniSono fiducioso sul fatto che l’Amministrazione comunale riconosca il grande valore che a livello sociale, turistico ed economico un nuovo impianto sportivo possa portare a una città come Chiavari”.

Questo il pensiero di Nicola Orecchia, presidente Chiavari Scherma. “Stiamo portando avanti il progetto di intesa con l’amministrazione comunale, a Sampierdicanne ci sono spazi per realizzare diversi volumi e dedicarli a varie discipline sportive. Tra queste, naturalmente, la Scherma perché i nostri atleti meritano di aver spazi adeguati per potersi allenare e noi confidiamo in spazi accessibili per sviluppare progetti legati alla disabilità. E poi, naturalmente, puntiamo a nuovi eventi poiché hanno grande indotto e riscontro per il territorio, come dimostra il coinvolgimento di oltre 5000 persone in arrivo da tutta Europa per la competizione Master del 2017” .