Article top AD

Giovedì 4 aprile, nella location storica genovese di Palazzo Ducale, l’ospite d’onore della serata dei 25 anni di Stelle nello Sport è stato Giovanni Malagò. A lui è stato consegnato il premio “Un Cuore da Leone”, intitolato al giornalista e dirigente sportivo Gian Luigi Corti. Il presidente del Coni succede, nell’albo d’oro, a Gianluca Vialli (2022) e Ferdinando De Giorgi (2023). Nei suoi undici anni alla guida dello sport nazionale, l’Italia ha conquistato oltre 100 podi olimpici, di cui 40 a Tokyo 2020, impresa unica nel suo genere, e ha vinto più di qualsiasi altro paese europeo nelle competizioni olimpiche, mondiali e continentali da 3 anni a questa parte.

“Stelle nello Sport è un case history di successo – ha sottolineato Giovanni Malagò – che rende grande la città e la regione, senza bandiere di politica o di squadre rivali, ma tutti uniti nella stessa direzione. Genova e la Liguria si sono mosse in anticipo per far prendere luce ai progetti decisivi, con tutte le criticità che possono esistere. Sono felice di ricevere questo riconoscimento nel ricordo di un dirigente sportivo a tutto tondo, come Gian Luigi Corti. Un “visionario” che da vicepresidente della Federvolley prima così come nell’Ussi, nell’Ansmes e nei Veterani poi ha lasciato il segno con una straordinaria passione, abilità e generosità”.

Article bottom ad