Article top AD

L’attesa è ormai terminata; mancano infatti pochi giorni al grande appuntamento con i Campionati Europei Elite, Under 23 e Juniores Strada in programma dall’ 8 al 12 Settembre a Trento (Italia).

Nel corso delle cinque giornate di gare saranno 13 i titoli in palio: Strada e Cronometro per Junior, Under 23 ed Elite (maschili e femminili) oltre a quello del Mixed Relay.

Tutte le prove in programma si annunciano di un livello tecnico particolarmente alto in considerazione degli atleti iscritti che, ad oggi, sono complessivamente 1042 in rappresentanza di 39 nazioni.

In campo maschile, per quanto riguarda la gara in linea di domenica 12 settembre, gli occhi saranno puntati sul tre volte campione del mondo, vincitore del primo titolo europeo elite nel 2016, lo slovacco Peter Sagan che troverà sulla propria strada altri corridori che hanno già vestito in carriera la maglia di CampioneEuropeo: il norvegese Alexander Kristoff, primo nel 2017, e l’italiano Matteo Trentin che conquistò il titolo nel 2018 a questi si aggiungono, tra gli altri, i belgi Philippe Gilbert e Remco Evenepoel, già campione europeo della prova a cronometro nel 2019, lo sloveno vincitore delle ultime edizioni del Tour de France, Tadej Pogacar.

L’italiano Filippo Ganna, oro nell’inseguimento a squadre ai Giochi Olimpici di Tokyo e Campione del Mondo della prova a cronometro, sarà uno dei big in gara nella prova contro il tempo (giovedì 9 settembre) alla quale parteciperanno anche il Campione Europeo uscente Stefan Kueng (Svizzera), il belga Evenepoel e il francese Remi Cavagna.

Tra le donne (gara in linea in programma sabato 11 settembre) la nazionale di riferimento sarà quella dei Paesi Bassi che schiererà alla partenza le vincitrici di quattro Campionati Europei dei cinque finora disputati: Anna van der Breggen (2016), Marianne Vos (2017), Amy Pieters (2019) e la detentrice del titolo, campionessa olimpica in carica, Annemiek van Vleuten oltre alla forte passista Ellen van Dijk. A sfidare la corrazzata olandese ci saranno, tra le altre, la danese Cecilie Uttrup Ludwig, la svizzera Marlen Reusser, la belga Lotte Kopecky e le italiane Marta Cavalli ed Elisa Balsamo, quest’ultima vincitrice lo scorso anno del titolo tra le Under 23.

Enrico Della Casa, Presidente dell’Union Européenne de Cyclisme: “Siamo pronti a far vivere agli appassionati di tutta Europa cinque giornate di grande ciclismo e a giudicare dalle premesse, ci sono tutti i presupposti per cui i Campionati Europei di Trento siano destinati ad essere ricordati a lungo. Per rendersene conto basta gettare uno sguardo agli atleti iscritti tra i quali figurano alcuni tra i corridori più in vista del panorama internazionale, molti dei quali hanno dichiarato di avere il campionato europeo tra i propri obiettivi. Questo conferma quanto la rassegna continentale sia cresciuta nel corso degli anni ma soprattutto le caratteristiche tecniche dei tracciati proposti, che si svilupperanno nell’incantevole scenario della città di Trento, della Valle dei Laghi e il Monte Bondone con le loro meraviglie naturali, siano apprezzate e saranno determinanti ai fini dello spettacolo agonistico.

Con un pubblico televisivo particolarmente importante gli eventi di Trento saranno sotto i riflettori e godranno di un’ampia copertura televisiva da emittenti in chiaro, in tutto il continente e non solo grazie alla partnership con l’EBU (European Broadcasting Union) raggiungendo un pubblico sempre più ampio grazie alle lunghetrasmissioni in diretta. A nome mio personale e dell’Union Européenne de Cyclisme voglio ringraziare la Provincia Autonoma di Trento e Trentino Marketing, con il suo Amministratore Unico Maurizio Rossini, l’Azienda per il Turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, con il Presidente Franco Aldo Bertagnolli, Trento Eventi Sport con il Presidente Renato Villotti, il Comitato Organizzatore guidato con provata esperienza e professionalità da Maurizio Evangelista, il Sindaco Franco Ianeselli e il Comune di Trento e la Federazione Ciclistica Italiana, con il suo Presidente Cordiano Dagnoni, realtà che con grande partecipazione e sinergia hanno dato vita a questo grande evento.”

Article bottom ad