Article top AD

“La piscina che accoglierà i grandi interpreti del nuoto mondiale, a poche settimane dai Giochi Olimpici di Parigi2024, è anche la stessa dove ogni giorno si allenano centinaia di ragazzi che, vasca dopo vasca, cullano il sogno di poter essere protagonisti, un giorno, del “Settecolli”. E’ questa la grande responsabilità degli atleti di vertice: essere riferimenti e fonte d’ispirazione sia per i giovani che per anche i tanti “master” che popolano queste acque quotidianamente” le parole del presidente di Sport e SaluteMarco Mezzaroma durante la conferenza stampa di presentazione della sessantesima edizione del Trofeo Settecolli IP – Internazionali di Nuoto che si è tenuta presso la Sala Conferenze delle Piscine del Foro Italico (ex Sala Rossa). “Anche mentre il Foro Italico ha ospitato alcuni altri eventi di altre grandi discipline: dagli Internazionali di Tennis, agli Europei di atletica leggera sino al Major Premier di padel che si svolge proprio in contemporanea. Atleti di discipline diverse che si mescolano tra loro. Non penso che esista cosa più bella. E il Foro Italico diventa cosi una grande piazza dove lo sport fa da elemento aggregante. Proprio quello sport che, nel nuoto, trova anche la sua esaltazione come elemento di benessere e salute. Rinnovo a tutti il “benvenuto” al Foro Italico, ringraziando la Federazione Italiana Nuoto per organizzare questo importante evento e formulando l’“in bocca al lupo” più sincero a tutti i protagonisti. Non vediamo l’ora di tuffarci, virtualmente, in questa piscina di emozioni”.

“Saremo la delegazione più rappresentata al Settecolli. L’auspicio è di vedervi competitivi non solo qui, ma anche a Parigi. Mi piace come la Fin sta portando avanti il suo impegno quotidianamente in relazione al tema delle infrastrutture e in relazione al tema della socialità. Questo evento è un’opportunità per promuovere la cultura della sicurezza acquatica. Ho amore incondizionato per il mondo del nuoto con i migliori auspici”. Così il ministro per lo Sport e i Giovani, Andrea Abodi.

“Voglio ringraziare tutte le 52 federazioni presenti. È la 60esima edizione del Trofeo Settecolli, un’edizione storica. Domani sera ci sarà un pre test olimpico contro la Francia, ma avremo modo di coniugare il nostro sport anche con il nuoto Paralimpico. Ci sarà infatti anche Manuel Bortuzzo. I nostri centri federali sono un modello, eccellenze del made in Italy che il mondo ci invidia. Ringrazio il ministro per lo Sport e i Giovani, Andrea Abodi e il presidente di Sport e Salute, Marco Mezzaroma” ha detto il Presidente della Federnuoto, Paolo Barelli. 

 Alla conferenza moderata da Massimiliano Rosolino erano presenti anche il Direttore Generale Agenzia ICE – Italian Trade & Investment Agency per il progetto “Sport e Promozione del Made in Italy” Lorenzo Galanti, l’Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda di Roma Capitale Alessandro Onorato, il DT della nazionale azzurra Cesare Butini, il CT della nazionale di pallanuoto Sandro Campagna con il capitano Francesco Di Fulvio e il portierone Marco Del Lungo, entrambi bronzi olimpici e campioni mondiali, i pluricampioni olimpici e mondiali Gregorio PaltrinieriSimona Quadarella, Sarah Sjoestroem e Daniel Wiffen. Presenti, inoltre, il Presidente della Federazione Italiana Paralimpica Roberto Valori con Alessia Scortechini, campionessa paralimpica con la 4×100 stile libero e campionessa mondiale ed europea; Daniele Longo, Direttore Marketing & Innovation di IP – Gruppo Api, title sponsor dell’evento; Fabrizio Manni, Head of Global Sponsorship and Events ENEL.

Nel corso della conferenza è stata presentata anche la mascotte della Federnuoto, Finny; la playlist Settecolli vol. I, pubblicata su Spotify, con i brani scelti dai campioni dell’edizione 2023; il premio Allenatore dell’Anno “Alberto Castagnetti”, giunto alla nona edizione, con i finalisti Alberto Burlina, Christian Minotti e Marco Pedoja.

Sono iscritti circa 1000 atleti in rappresentanza di 52 Paesi. Tra loro molti campioni e plurimedagliati olimpici e mondiali come i britannici Adam Peaty e Benjamin Proud, Laura Stephens e Freya Colbert, Tom Dean, Luke Greenbank e James Guy, i giapponesi Yui Ohashi e Daiya Seto, l’inossidabile magiara Katinka Hosszú, il tedesco Florian Wellbrock, gli olandesi Arno Kamminga, Tes Schouten, Marrit Steenbergen, la lituana Ruta Meilutyte, il sudafricano Chad Le Clos, Siobhan Haughey di Hong Kong, la canadese Penny Oleksiak, oltre ad altri protagonisti del panorama internazionale. Di rilievo internazionale la presenza della FINP (52 italiani) e di una rappresentativa di Belgio, Gran Bretagna, Spagna e Turchia. Il tutto avallato e riconosciuto dal World Para Swimming. Tra gli atleti FINP sarà in gara anche Manuel Bortuzzo, venerdì mattina nei 100 rana. In sala gli azzurri Thomas Ceccon, Lorenzo Zazzeri, Nicolò Martinenghi, Alessandro Miressi, Benedetta Pilato, Leonardo Deplano, Manuel Frigo, Paolo Conte Bonin.

Evento nell’evento, il test match di pallanuoto tra Italia e Francia venerdì 21 alle ore 21.00. Ingresso gratuito e diretta su Waterpolo Channel.

Article bottom ad