Article top AD

Si è tenuta presso la Sala Trasparenza della Regione Liguria la presentazione della quarantaseiesima edizione del Trofeo “Nico Sapio”, un’eccellenza tra le competizioni di nuoto in Italia, che da diversi anni riesce a richiamare a Genova i migliori interpreti della disciplina a livello nazionale ed oltre.

La rassegna si terrà venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 novembre alla Sciorba di Molassana, dove una piscina è divenuta peraltro plastic free. Le prime due giornate vedranno la disputa delle gare juniores ed assolute, mentre la domenica sarà dedicata solo alle esibizioni dei giovanissimi. I numeri previsti sono da record: si suppone la presenza di oltre 1700 partecipanti.

In vasca scenderanno alcuni nomi veramente “top”: da Simona Quadrella, fresca campionessa mondiale nei 1500 ed argento negli 800 stile libero in Sud Corea, alla giovanissima Benedetta Pilato, quattordicenne enfant prodige, in grado di giungere seconda sempre a Gwangju nei 50 rana, passando per la genovese Martina Carraro, bronzo nei 100 rana e l’esperto Fabio Scozzoli. Notevolissimi i nomi stranieri: il più altisonante è quello del brasiliano César Cielo Filho, già presente nel 2007 ed oro a Pechino nei 50 stile libero con tanto di record ancora imbattuto, ma troveremo anche il veterano pluri-medagliato olimpico ungherese László Cseh ed il tedesco Marco Koch, detentore del primato mondiale nei 200 rana; tra le ragazze, decima presenza per la statunitense Madison Kennedy.

Durante la presentazione, sono intervenuti diversi rappresentanti delle istituzioni, come l’assessore allo sport per la Liguria Ilaria Cavo: «Ringrazio gli organizzatori Genova Nuoto e My Sport, che da molto tempo si impegnano a portare in città alcuni dei più grandi nomi del nuoto italiano e mondiale: la regione è orgogliosa di supportare simili iniziative». A farle eco è Stefano Anzalone, consigliere delegato del Comune di Genova per lo sport: «Esprimo anch’io la mia gratitudine verso gli instancabili organizzatori, i quali si sforzano di migliorare sempre di più l’offerta, nonché chiunque abbia investito nella Sciorba in questi anni: possiamo ormai vantare un impianto di qualità assoluta».

Ad esprimersi poi è stato Silvio Todiere della Federazione Italiana Nuoto: «Un plauso va innanzitutto alle istituzioni, che rendono sempre possibile e supportano lo svolgimento di numerosissimi eventi natatori in tutta la Liguria. Rimarco inoltre l’ottimo lavoro svolto sulla struttura».

Ovviamente, non poteva mancare l’intervento di Mara Sacchi, ex nuotatrice e presidentessa della Genova Nuoto, nonché principale personalità dietro all’organizzazione di questo straordinario torneo: «Con ogni probabilità, riusciremo a mettere a segno il record di partecipanti in quanto, chiuse le iscrizioni, ne contiamo circa 1700. Malgrado le assenze di Federica Pellegrini e Gregorio Paltrinieri a causa dei loro serrati ritmi di allenamento, ci sentiamo di affermare che il livello medio si è comunque alzato grazie alla presenza di atleti nostri quali Quadrella, Carraro, Pilato e Scozzoli, ma pure di campioni stranieri come Cielo Filho, Kennedy, Cseh e Koch».

Enzo Barlocco, della My Sport, mette l’accento sull’importanza dei nuotatori coinvolti: «Siamo riusciti a portare gente straordinaria. In particolare, è la prima volta che assistiamo ad una così massiccia presenza di stranieri di livello: avere Cielo Filho è come poter vantare Usain Bolt». – ha dichiarato – «Nonostante ciò, bisogna continuare a puntare soprattutto sugli italiani. Il nuoto nel nostro paese è cresciuto molto, quindi le risorse autoctone vanno messe in primo piano. Contentissimo per il grande numero di iscritti, segno che vale la pena spendere molte risorse ad ogni edizione».

Federico Sturlese

Article bottom ad