Article top AD

Il Presidente Malagò e il Presidente Dima all’Università di Pisa per l’importante convegno sulla doppia carriera organizzato dal Prorettore con delega allo Sport dell’Università di Pisa Prof. Gesi.

Si è svolto nel pomeriggio di giovedì 14 ottobre nella splendida cornice dell’Aula Magna del Palazzo della Sapienza dell’Università di Pisa il workshop “Dual Career – L’Università si fa moderna” organizzato dal Prorettore con delega allo Sport prof. Marco Gesi alla presenza del Rettore Prof. Paolo Maria Mancarella, del Sindaco della città di Pisa Michele Conti e del Presidente del CONI Giovanni Malagò.

Il dibattito sulla Dual Career e l’obiettivo dell’elaborazione delle linee guida nazionali sul tema sono di grande interesse per il CUSI, attore principale nello sviluppo dello sport universitario e della figura dello studente atleta. Si tratta di un argomento di grande attualità nelle agende delle istituzioni accademiche e sportive: un tema il cui sviluppo sarà affidato a professionisti del mondo accademico e del mondo sportivo all’interno di una Commissione creata ad hoc grazie al protocollo di intesa tra CONI-CUSI-Unisport siglato lo scorso anno.

Il Workshop organizzato a Pisa si è inserito all’indomani della presentazione, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri del lavoro di Ricerca “La Doppia carriera degli studenti atleti nelle Università italiane” condotta per conto del CUSI dal Professor Stefano Bastianon. Il primo intervento al convengo, dopo i saluti istituzionali del Rettore dell’università e del Sindaco della città è stato quello del Prof. Marco Gesi, mente e braccia dell’evento, che ha introdotto i relatori lasciando spazio al Presidente Antonio Dima, che ha sottolineato come sia importante la sinergia tra le persone che guidano le istituzioni per realizzare obiettivi comuni, ricordando anche come lo sport universitario abbia la storica e autentica missione di formare la classe dirigente del futuro del Paese. Successivamente poi hanno parlato la Prof.ssa Laura Capranica, Presidente dell’EAS (European Athlete as Student), il Prof. Paolo Bouquet, Presidente della Rete UNISport, il dott. Salvatore Sanzo, Consigliere Nazionale del CONI, e Sara Morganti, campionessa paralimpica medaglia di bronzo a Tokyo e studentessa atleta. In conclusione il Presidente Malagò ha evidenziato come il diritto della doppia carriera non abbia una responsabilità esclusiva ma che la varietà degli attori coinvolti deve guidare le istituzioni tanto nelle proposte quanto nelle scelte, rimarcando e garantendo però l’impegno del CONI a trovare la via giusta superare ogni ostacolo e per rendere tale diritto accessibile a tutti.

Al termine del Workshop sono state consegnate le benemerenze CONI agli sportivi toscani che per merito si sono contraddistinti nell’anno passato. Tra i premiati anche Anna Bongiorni, atleta del corpo dei carabinieri laureata in medicina, campionessa del CUS Pisa e del CUSI alle Universiadi.

Article bottom ad