Article top AD

Con uno scatto nel finale l’azzurra Marta Cavalli si aggiudica la corsa più importante della sua carriera. Un successo impreziosito dai piazzamenti delle altre atlete italiane come la campionessa del mondo Elisa Balsamo, 8^, e Sofia Bertizzolo, 10^.

Una prima volta di pregio anche per l’Italia che mai aveva visto una sua atleta sul gradino più alto nella corsa che si snoda attorno al fiume Amstel.

La cremonese, che si divide con successo tra strada e pista, ha colto l’attimo giusto al termine della salita del Cauberg con uno scatto in contropiede e resistendo fin sul traguardo al ritorno delle avversarie.

Sul podio con lei anche l’olandese Demi Vollering e la tedesca Lippert. Quarto posto per Annemiek Van Vleuten.

Queste le sue parolde subito dopo il traguardo: “Sono senza parole, senza dubbio è il successo più importante della mia carriera. Nei giorni scorsi, durante la prova del percorso, avevamo studiato bene i dettagli tecnici e sapevo che quello era il punto giusto per provarci. Ho deciso di azzardare, o la va o la spacca, è anche il motto della nostra squadra e si è dimostrato vincente. Sono felicissima”

L’ex campionessa italiana aggiunge: “Sapevo che questa vittoria non era lontana. Lo scorso anno avevo già fatto un grande salto di qualità, anche se non erano ancora arrivate vittorie di peso. Sul traguardo mi sono girata più volte per essere sicura che non ci fossero sorprese. Dentro e fuori di me si è scatenato un uragano. Vedere tante telecamere e tutto lo staff emozionato era una cosa che cercavo da tempo”.

Un pensiero alla famiglia: “Ai miei genitori che mi hanno sempre sostenuta, anche nei momenti più bui. Quella che sto vivendo è una sensazione magica e per cui ho lavorato”.

Con l’Amstel Gold Race, che ha visto al maschile il successo Michal Kwiatkowski (Ineos), si giunge così a metà della campagna del nord. Domenica ci sarà ora la Roubaix. Finito il terreno per gli uomini delle pietre, entreranno poi in scena gli scalatori che andranno alla conquista di Freccia e Liegi.

Article bottom ad