Article top AD

Jannik Sinner e Matteo Berrettini nella storia del tennis italiano. Con il successo dell’altoatesino su Alex De Minaur, dopo la vittoria di ieri del numero 1 azzurro su Pablo Carreno Busta, per la quinta volta l’Italia può vantare due giocatori nei quarti di uno stesso Slam in singolare maschile. Finora però era successo sempre al Roland Garros: Marcello Del Bello e Gianni Cucelli nel 1948, Beppe Merlo (semifinale) e Nicola Pietrangeli nel 1956, di nuovo nel 1960 quando Pietrangeli vinse il titolo e Orlando Sirola perse in semifinale, e infine nel 1973, quando ci arrivarono Paolo Bertolucci e Adriano Panatta.

La prima volta di una coppia azzurra nei quarti in uno Slam sul veloce si accompagna al traguardo altrettanto storico di Matteo Berrettini, primo italiano tra i migliori otto almeno una volta in tutti i major. Terzo azzurro con più quarti Slam di sempre (5), condivide questo traguardo con altri 48 giocatori nell’era Open a riuscirci, di cui nove ancora in attività: Marin Cilic, Juan Martin del Potro, Novak Djokovic, Roger Federer, Andy Murray, Rafael Nadal, Kei Nishikori, JoWilfried Tsonga e Stan Wawrinka.

Article bottom ad