2121

Il Presidente Marcon: tolleranza zero per gli anti-sportivi

Il Presidente Marcon: tolleranza zero per gli anti-sportivi

In relazione ai fatti accaduti al termine della gara del 20 luglio scorso fra Autovia Castenaso e UnipolSai Bologna, il Presidente Federale ha rilasciato la seguente nota. Il gravissimo episodio di sabato scorso è l’ennesimo, intollerabile accadimento di una stagione che ha già vissuto occasioni simili, anche se di relativamente minore entità. Nell’augurare a Fabrizio Fabrizi la più rapida e completa guarigione, desidero che gli Ufficiali di Gara, e tutti i tesserati in generale, sappiano che questa Federazione, e il sottoscritto in prima persona, metteranno in atto tutto quanto di propria competenza per tutelare la sicurezza individuale, dentro e fuori del terreno di gioco, di ciascuno di coloro che partecipano ai nostri eventi sportivi. Ogni strumento messo a disposizione dalle normative, compresi quelli previsti dal Decreto Sicurezza bis da poco varato dal Governo della Repubblica, sarà utilizzato affinché i valori della pratica sportiva e il loro rispetto siano i soli ...

Clicca qui per continuare a leggere su FIBS - Federazione Italiana Baseball e Softball - News

Fonte: FIBS - Federazione Italiana Baseball e Softball - News
Leggi tutto

Europei di kata, 7 coppie azzurre sul podio a Las Palmas

Prima giornata a Las Palmas con le esibizioni per un campionato d’Europa di kata che registra la partecipazione di 17 nazioni, così com’è stato nella precedente edizione a Capodistria. L’Italia ha fatto, come sempre, la sua parte salendo sul podio nel Nage no kata, gruppo 2 con Mauro Collini-Tommaso Rondinini, primi e Stefano Cesana-Tommaso Campanella, secondi. Primo posto italiano anche nel Katame no kata, gruppo 2 con Stefano Proietti-Alessandro Varazi, mentre Andrea Fregnan-Pietro Corcioni si sono classificati terzi nel Gruppo 1. Il Ju no kata è stato d’argento per Giovanni Tarabelli-Angelica Tarabelli nel gruppo 2, e d’argento è stato il Goshin Jutsu di Ubaldo Volpi-Maurizio Calderini nel gruppo 2, mentre Enrico Tommasi-Giulio Gainelli hanno meritato il bronzo nel gruppo 1 del Kime no kata. “È stata un’Italia superlativa – ha detto Giosuè Erissini - e ci attendiamo oggi altri importanti risultati. Io sono molto soddisfatto”. Risultati 1^ giornata Nage no k...

Clicca qui per continuare a leggere su Feed rss

Fonte: Feed rss
Leggi tutto

ATP Newport: prima finale per Alexander Bublik, il suo avversario sarà Isner

Dopo le piogge di giovedì ed i conseguenti ritardi con il programma, nessun problema atmosferico per gli organizzatori dell’Hall of Fame Open nella giornata di sabato. Contrariamente a quanto succede di solito, le semifinali del singolare maschile sono state programmate a partire dalle ore 13 prima della cerimonia di introduzione dei nuovi ammessi alla Hall of Fame (che quest’anno sono Yevgeni Kafelikov, Li Na e Mary Pierce), relegando i discorsi e le lacrime nella serata anziché sotto il sole di mezzogiorno come tradizione. Nel primo incontro la testa di serie n. 7 del tabellone, il kazako Alexander Bublik, ha superato in tre set lo spagnolo Marcel Granollers per 7-6(5), 3-6, 6-4 in due ore e nove minuti. Prima finale del circuito ATP per il ventiduenne di origine russa ma naturalizzato dal Kazakistan, che dopo aver già vinto tre tornei Challenger su altrettante finali nella prima metà di questa stagione proverà a mettere in bacheca un titolo del circuito...

Clicca qui per continuare a leggere su Ubitennis

Fonte: Ubitennis
Leggi tutto

Sipro Nettuno City è secondo; doppiette per San Marino e Bologna

Il Sipro Nettuno City conquista il secondo posto con un successo sui Rangers Redipuglia che, nonostante la vittoria in gara 2, sono eliminati dai playoff. Il San Marino, terzo in classifica, conclude la doppietta ai danni del Godo, mentre la UnipolSai Bologna vince all'ultimo respiro il derby contro l'Autovia Castenaso. Il San Marino festeggia l’accesso ai playoff con un roboante 15-0 sul Godo in 7 inning. Alessandro Maestri (5 inning, 9 strikeout), René Mazzocchi (1 inning) e Valerio Simone (1 inning) completano una no-hitter di sette riprese, mentre l’attacco racimola 12 punti nei primi due inning, ipotecando di fatto la vittoria. La valida di Celli sblocca il risultato contro Matteo Galeotti, confezionando uno dei due punti nella prima r...

Clicca qui per continuare a leggere su FIBS - Federazione Italiana Baseball e Softball - News

Fonte: FIBS - Federazione Italiana Baseball e Softball - News
Leggi tutto

Un infortunio ferma Caruso. La finale di Umago sarà Lajovic-Balazs

Dai nostri inviati ad Umago, Ilvio Vidovich e Michelangelo Sottili CARUSO, CHE PECCATO – Primo set: 6-5 Lajovic, servizio Caruso. Sullo 0-15, il tennista italiano gioca un rovescio in slice lungolinea in allungo, sull’attacco lungolinea di dritto di Lajovic, e poi effettua un cambio di direzione per andare sul successivo colpo incrociato del serbo. Finisce di fatto in quel momento il torneo di Umago di Salvatore Caruso. Su quel cambio di direzione, infatti, il 26enne siciliano sente tirare un muscolo della gamba sinistra e si ferma.  Chiama il medical timeout, si fa trattare dal fisioterapista, ma è tutto inutile. Perde il servizio a  15 e di conseguenza il set e dopo tre punti del secondo set capisce che non c’è niente da fare e stringe la mano a Lajovic, che raggiunge così la seconda finale in carriera, dopo quella a sorpresa – poi persa – contro Fabio Fognini a Montecarlo. Un vero peccato, perché

Clicca qui per continuare a leggere su Ubitennis

Fonte: Ubitennis
Leggi tutto

A Bucarest Di Giuseppe eliminata, Cornet in finale a Losanna

Si interrompe in semifinale il sogno di Martina Di Giuseppe sulla terra battuta di Bucarest. Dopo essere partita dalle qualificazioni, l’azzurra si è arresa in poco più di un’ora alla kazaka Elena Rybakina più di 100 posizioni avanti a lei nel ranking mondiale. Un match che è stato condizionato da due lunghissime interruzioni per pioggia che hanno sostanzialmente portato alla conclusione del secondo game del match dopo circa 3 ore dal primo punto giocato. Una volta ripreso il match Rybakina è stata costantemente avanti nel punteggio anche se è stato decisivo il suo secondo break sul 3-2 dopo un game lunghissimo in cui Martina aveva annullato 3 palle break prima di capitolare
Perso il primo set per 6-3, il secondo non ha avuto proprio storia con Rybakina che in un lampo si è portata avanti 4-0 prima di chiudere 6-2. Per lei si tratta della prima finale in carriera nel circuito maggiore.
La sua avversaria in fin...

Clicca qui per continuare a leggere su Ubitennis

Fonte: Ubitennis
Leggi tutto

Il tabellone di Gstaad: quattro italiani per difendere il titolo di Berrettini

Nonostante il forfait del campione in carica Matteo Berrettini, vittima di una distorsione alla caviglia destra, l’ATP 250 di Gstaad rimane un torneo discretamente frequentato dai tennisti italiani. Non si arriva alle ‘vette’ di Umago, cominciato quest’anno con ben sei rappresentati del tricolore (l’ultimo, Caruso, è stato eliminato in semifinale), ma l’esigua distanza della località svizzera dal confine italiano ha comunque favorito l’iscrizione di quattro tennisti al tabellone principale: Paolo Lorenzi, Stefano Travaglia, Thomas Fabbiano e Lorenzo Sonego, che grazie alla quarta testa di serie comincerà direttamente dagli ottavi di finale… probabilmente contro Fabbiano, atteso da un primo turno non proibitivo contro la wild card locale Ehrat (n.389 ATP).

Impegno più complicato per Lorenzi, che esordirà contro Carballes Baena, mentre Travaglia affronterà un qualificato. Potrebbe anche trat...

Clicca qui per continuare a leggere su Ubitennis

Fonte: Ubitennis
Leggi tutto

La Germania si conferma campione d’Europa

Il sogno azzurro si infrange proprio sul più bello. Allo "Steno Borghese" si riconferma la Germania vincendo con il risultato di 10-3 una finale che, dal quinto inning in poi, è stata a senso unico. La squadra di Georg Bull si è dimostrata più solida e mentalmente più forte sfruttando tutte le porte lasciate aperte da una Italia tornata pasticciona e che ha pagato a caro prezzo le molte disattenzioni difensive, mentre l'attacco, dopo aver lottato alla grande per le prime quattro riprese, ha pagato il dominio di un Noha Lindt intoccabile per 3.2 riprese nelle quali non ha concesso valide ed ha messo a segno sei strikeout contro due basi su ball. Ha vinto la squadra che ha sbagliato meno. Il primo inning di Italia-Germania è stato un altro incubo per gli azzurrini che hanno pagato a caro prezzo le troppe disattenzioni difensive che hanno messo in una difficile posizione il partente Elia Sa...

Clicca qui per continuare a leggere su FIBS - Federazione Italiana Baseball e Softball - News

Fonte: FIBS - Federazione Italiana Baseball e Softball - News
Leggi tutto