2121

Doha – Mori e Ferrari d’argento e di bronzo al corpo libero. Macchini 4° alla sbarra e Levantesi 8° alle parallele

Doha – Mori e Ferrari d’argento e di bronzo al corpo libero. Macchini 4° alla sbarra e Levantesi 8° alle parallele

La storia si ripete ed emoziona sempre. Lara Mori e Vanessa Ferrari – entrambe caporali dell’Esercito italiano – vincono la medaglia d’argento e di bronzo alla World Cup di Doha, gli stessi metalli messi al collo la settimana scorsa alla tappa azera del circuito FIG. La montevarchina, allenata da Stefania Bucci, si assicura il secondo gradino del podio qatariota con 13.433 mentre la ginnasta di Orzinuovi, seguita dal Direttore Tecnico Nazionale Enrico Casella e accompagnata in gara da Anna Samadello, sale sul gradino più basso con 13.300. Oro anche questa volta per l’americana Jade Carey con 14.466 punti. Il cammino che porta alla qualificazione olimpica si sta delineando sempre di più. La Ferrari, arrivata a Doha con 50 punti (presi a Melbourne e a Baku) nel ranking individuale al corpo libero, ne conquista altri 20 stabilizzandosi a 70 punti, a soli sei lunghezze dalla ginnasta statunitense, prima a quota 76. L’altra azzurra, invece, atterrata a Doha con in mano 43 punt...

Clicca qui per continuare a leggere su Federazione Ginnastica d'Italia - News

Fonte: Federazione Ginnastica d'Italia - News
Leggi tutto

Miomir Kecmanovic reporter per un giorno

Nella pancia dell’Hard Rock Stadium, Miomir Kecmanovic si è improvvisato reporter per un giorno, intervistando molte stelle del circuito ATP. Il giovane serbo si è sbizzarrito con le domande, chiedendo ad esempio a Roger Federer quale dei suoi quattro figli fosse il suo preferito o quale fosse l’anime (cartone animato giapponese, ndr) preferito di Kei Nishikori. Sempre al giapponese, dato lo status di superstar di cui gode in patria, ha poi chiesto se fosse in grado di comprare l’intera isola. “Non ancora. Mi serviranno ancora un paio d’anni.” Kecmanovic si è poi rivolto al connazionale Novak Djokovic, cercando di ottenere in regalo qualche trofeo Slam. “Certo, tanto ne ho un sacco“, è stata la risposta divertita di Nole. Con Thiem invece il giovane Miomir si è lamentato di non essere stato menzionato durante il discorso di premiazione ad Indian ...

Clicca qui per continuare a leggere su Ubitennis

Fonte: Ubitennis
Leggi tutto

Il calendario del campionato Allievi 2019

Pronto anche il calendario ufficiale del campionato Aliievi, con una prima fase suddivisa in due gironi per un totale di 16 formazioni coinvolte. Nel girone A sono state inserite Alta Langa A, Alta Langa B, Araldica Castagnole Lanze, Augusto Manzo, Canalese, Cortemilia, Murialdo e Spec. Nel girone B ci sono Centro Incontri, Don Dagnino, Imperiese, Merlese, Peveragno, Pro Paschese, San Biagio e Speb.
La prima parte del campionato comincerà tra il 25 e il 30 aprile e finirà giovedì 25 luglio. Al termine della regular season le prime quattro classificate di ogni girone accederanno al tabellone finale per lo Scudetto, mentre quelle classificate dal quinto all'ottavo posto si giocheranno il Trofeo Fipap.
Coppa Italia: la prima ...

Clicca qui per continuare a leggere su Federazione Italiana Pallapugno - News

Fonte: Federazione Italiana Pallapugno - News
Leggi tutto

Quando Kyrgios trova un tennista più indisciplinato di lui

Un tennista che gioca in maniera disordinata cercando di fare il punto nelle maniere più disparate e impensabili contro uno che cerca di mettere al di là dalla rete più palle possibili sperando che gli errori dell’avversario siano molti più dei vincenti. Questa è la trama delle partite tra Nick Kyrgios e qualsiasi avversario gli si capiti di fronte. Ma con un co-protagonista come il 21enne kazako Alexander Bublik, un cavallo pazzo che domina a livello challenger ma fatica a sfondare sul circuito maggiore, si è visto un film diverso nel secondo turno di Indian Wells. Molto divertente di sicuro per il pubblico e anche per Kyrgios che ha portato a casa l’incontro per 7-5 6-3. “È un giocatore che gioca alle sue condizioni”, ha poi dichiarato l’australiano, apparso di buon umore di fronte ai microfoni. “Mi ricorda me stesso. Deve imparare a giocare i punti importanti con più disciplina. Sembr...

Clicca qui per continuare a leggere su Ubitennis

Fonte: Ubitennis
Leggi tutto

Andreescu: “Dare sempre il 100% è l’unica cosa che conta. Kerber? Sono fiduciosa”

Se il campione di Indian Wells Dominic Thiem è arrivato a Miami completamente svuotato dal punto di vista fisico e mentale e si è arreso all’esordio all’ostico Hubert Hurkacz, lo stesso non si può dire di Bianca Andreescu, anche lei trionfatrice in California. Dopo i brividi al primo turno contro Begu, la 18enne canadese si è sbarazzata con un doppio 6-3 di Sofia Kenin, che l’aveva battuta ad Acapulco. “Ho imparato qualcosa da quella partita. Ho capito come gioca, sapevo cosa aspettarmi. Ma devo anche dire che oggi ho giocato sicuramente molto meglio rispetto a quanto avevo fatto ad Acapulco”. Kenin è stata proprio l’ultima giocatrice a sconfiggere Bianca nella semifinale dell’International messicano. Poi il titolo a Indian Wells e due vittorie a Miami, per una striscia aperta di nove successi consecutivi....

Clicca qui per continuare a leggere su Ubitennis

Fonte: Ubitennis
Leggi tutto

Il World Tennis Tour fra critiche, aggiustamenti e punti mancanti

Non smette di far parlare di sé, soprattutto fuori del rettangolo di gioco, l’ITF World Tennis Tour, il nuovo nome di questo “ombrello” che copre i tornei degli ormai ex circuiti Pro e Junior, cancellando al contempo le etichette Futures e Transition Tour. A tal proposito, la Federazione Internazionale ha diramato un nuovo comunicato dopo la riunione del proprio consiglio di amministrazione del 19-20 marzo. COS’È CAMBIATO – Tra le modifiche citate nel comunicato vi sono l’allargamento del tabellone di qualificazioni nei tornei femminili dai 60 ai 100.000 dollari, l’introduzione della classifica protetta anche per il ranking ITF e l’aumento da 3 a 5 dei posti in tabellone riservati ai migliori juniores. Viene inoltre ricordato, rispetto alla richiesta di ampliamento a 48 dei posti nelle qualificazioni, che giocare due incontri nella stessa giornata senza giorno di riposo mette a rischio la salute dei giocatori...

Clicca qui per continuare a leggere su Ubitennis

Fonte: Ubitennis
Leggi tutto