Miami: un brutto Federer rimonta e la spunta al terzo

Miami: un brutto Federer rimonta e la spunta al terzo

[4]R.Federer b. [Q]R.Albot 4-6 7-5 6-3 da Miami, il nostro inviato Il moldavo Radu Albot, 29 anni, è decisamente un bel giocatore, velocissimo, non alto (1.75), ottimi fondamentali da dietro, e onesto tocco a rete. Oltre a questo, è pure nel momento migliore della sua carriera, ha raggiunto il best ranking di 46 ATP tra Indian Wells e qui, qualificandosi in entrambi i tornei e arrivando al terzo turno in California. Roger Federer, all’esordio nel mastodontico Hard Rock Stadium di Miami, se ne accorge immediatamente, perdendo il servizio nel primo game, e subendo l’entusiasmo dell’avversario, che sembra carico come una molla. Radu conserva il vantaggio salendo fino al 5-4, in piena trance agonistica, aiutato anche da un servizio molto efficace e continuo, pur se non esplosivo. Roger appare un po’ imballato, sbaglia molto, non trasforma quattro palle dell’immedi...

Clicca qui per continuare a leggere su Ubitennis

Fonte: Ubitennis
Leggi tutto

Miami, Hsieh ne combina un’altra: fuori Osaka, il n.1 è in bilico

Su-Wei Hsieh completa l’impresa che aveva soltanto sfiorato a Melbourne ed estromette dal Miami Open la numero uno del mondo Naomi Osaka. La giapponese si era trovata a soli due punti dalla vittoria nel decimo game del secondo set, quando un doppio fallo in apparenza innocuo ha scatenato una serie di eventi – tra cui un secondo doppio fallo nello stesso game, ben più grave e decisivo – che ha ringalluzzito la tennista taiwanese sino a farla rientrare completamente in partita. Nel tie-break, poi, la quadrumane più imprevedibile del circuito ha cominciato a somministrare alla sua avversaria certe traiettorie ubriacanti che hanno denudato i limiti di tocco di Naomi, straordinaria colpitrice ma non certo la più raffinata delle fiorettiste. Il momento psicologico particolare della numero uno del mondo, che non ha ancora assorbito del tutto il divorzio dall’ex coach Bajin, ha fatt...

Clicca qui per continuare a leggere su Ubitennis

Fonte: Ubitennis
Leggi tutto

Corbeil-Essonnes – Anche le senior dicono la loro al Torneo Internazionale: 5° posto per Gherardi e 7° per Torretti

Un quinto e un settimo posto, nella top ten delle migliori 32 ginnaste. Due belle soddisfazioni per la ginnastica ritmica se le sono tolte Eva Gherardi e Talisa Torretti, impegnate insieme a Nina Corradini nel concorso generale senior nel Torneo Internazionale "Souvenir V. De Kristoffy”, in scena fino a domani a Corbeil-Essonnes in Francia. Il talento delll'Armonia d'Abruzzo è riuscito a scalare le posizioni, salendo fino a una quinta piazza (con il punteggio totale di 66.400) ricca di soddisfazioni: strepitosi gli esercizi alle clavette (da 18.100), al cerchio (valore 17.500) e alla palla (16.500) che le sono valsi anche la qualificazione alle finali di specialità di domani. La neo campionessa d'Italia con la Faber Fabriano invece ha ottenuto il settimo posto grazie a 63.750 punti nella routine completa e il pass per le migliori otto al nastro (16.200), con la compagna di squadra e di nazionale Corradini in t...

Clicca qui per continuare a leggere su Federazione Ginnastica d'Italia - News

Fonte: Federazione Ginnastica d'Italia - News
Leggi tutto

Atletica paralimpica, campionati italiani indoor e invernali Lanci. Vittoria e primato italiano nei 60 per Monica Contrafatto

La prima giornata dei Campionati Italiani Paralimpici Indoor ed Invernali Lanci va in archivio ad Ancona con una grande sorpresa. La storia da raccontare oggi è quella di Monica Contrafatto che supera per la prima volta l’avversaria di sempre Martina Caironi (Fiamme Gialle). Il suo successo è impreziosito dal primato italiano T63 di 9.47, a 11 centesimi dalla migliore prestazione tricolore che proprio Caironi deteneva dall’anno scorso. La campionessa mondiale e paralimpica si deve accontentare del secondo posto con un crono da 9.53. Per la sprinter del Paralimpico Difesa, la cui carriera è proprio iniziata ispirandosi alla vittoria di Martina alle Paralimpiadi di Londra 2012, si tratta di un sogno che diventa realtà: “Sono felicissima di questo risultato, i presupposti di fare una bella gara c’erano tutti anche se oggi non mi sentivo benissimo. Dopo tutti questi anni e tanti sacrifici, posso dire che il lavoro duro paga. Sono gare che a...

Clicca qui per continuare a leggere su Comitato Italiano Paralimpico - News

Fonte: Comitato Italiano Paralimpico - News
Leggi tutto

Basket in carrozzina. Alla Briantea84 la Coppa Italia FIPIC

La UnipolSai Briantea84 Cantù vince la Coppa Italia 2019 al termine della Final Four disputatasi venerdì 22 e sabato 23 marzo a Porto Torres. Battuto in finale il S. Stefano Avis 82 a 73, proprio come accaduto lo scorso anno a Porto Potenza Picena. Si tratta del quarto successo consecutivo in Coppa Italia per i ragazzi di coach Bergna, che dal 2016 non hanno lasciato nemmeno le briciole alle rivali italiane, vincendo ogni edizione anche di Serie A e Supercoppa. La UnipolSai Briantea è arrivata alla finale dopo aver battuto nella semifinale di venerdì i padroni di casa del Key Estate Porto Torres con un netto 86 a 55, in cui è risultato decisivo il capitano azzurro Filippo Carossino, autore di ben 28 punti. S. Stefano invece aveva regolato la Deco Group Amicacci Giulianova in un derby dell’Adriatico più combattuto ma alla fine vinto 79 a 69. Nella finalissima di sabato 23 marzo, decisivo, come spesso capita, l’argentino Adolfo Damian Berdun, autentico mattatore con 37 punti,...

Clicca qui per continuare a leggere su Comitato Italiano Paralimpico - News

Fonte: Comitato Italiano Paralimpico - News
Leggi tutto

Coppa del mondo di scherma paralimpica. A Pisa vince Bebe Vio, secondo posto per Alessio Sarri

(foto Andrea Trifiletti/Bizzi team) La terza giornata di gara a Pisa per la tappa italiana del circuito di Coppa del Mondo di scherma paralimpica, vede risuonare finalmente l'inno di Mameli. A far sventolare il tricolore è Bebe Vio che trionfa nella gara di fioretto femminile, categoria B, mettendo in bacheca il 21esimo successo in Coppa del Mondo della sua carriera. L'urlo del pubblico di Pisa accorso per sostenere la fiorettista azzurra, è giunto dopo la stoccata del 15-5 con cui la veneta si è aggiudicata la finale contro la cinese Xiao Rong. "Sono felice d'aver vinto qui - ha detto a caldo Bebe Vio - perché questa è la gara che più di ogni altra attendo ogni anno. C'è un calore ed un entusiasmo incredibile che ci carica tantissimo. E' bello vincere, ma farlo in Italia ha tutto un altro sapore!". L'azzurra, dopo la fase a gironi, aveva sconfitto la francese Sophie Sablon ed a seguire aveva avuto ragione sulla cinese Jingjing Zhou per 15-6. In semifinale Bebe Vio avev...

Clicca qui per continuare a leggere su Comitato Italiano Paralimpico - News

Fonte: Comitato Italiano Paralimpico - News
Leggi tutto

Alla Brb la sfida per il primato in “A”

Sulla ruota dell'ultima giornata di qualifica del massimo campionato sono uscite cinque vittorie casalinghe. Quella ottenuta dalla Brb ai danni della Perosina, consegna al club di Ivrea la prima poltrona in virtù del doppio successo nei confronti dei perosini (15-11, 16-10). Pur dovendo fare ancora a meno del suo corridore Borcnik, la formazione eporediese è riuscita a infliggere agli avversari storici l'ennesima sconfitta. Padroni di casa sempre avanti, dal 6-2, al 6-4, consolidato dal tiro di precisione di Grosso (9-6). Nelle corse Bruzzone è sceso in pista per onor di firma, mentre Ferrero ha preferito portar via il punto del progressivo da 3, per un 10-8 ancora bilicante. Decisivi i 6 punti messi in cassaforte nelle prove tradizionali. Altrettanto decisivo il successo strappato dalla Borgonese alla Chiavarese, in chiave quarto posto. I liguri hanno cercato di rispondere al veemente avvio dei rossi di casa (7-3) con tre punti colti nel tiro di precisione, ma i due tiri progressiv...

Clicca qui per continuare a leggere su FIB - Federazione Italiana di Bocce - News

Fonte: FIB - Federazione Italiana di Bocce - News
Leggi tutto

ATP Miami: Wawrinka sconfitto con rimpianti, niente rivincita con Federer

Una sconfitta rocambolesca per Stan Wawrinka che cede al tie-break decisivo a Filip Krajinovic dopo essere stato avanti 5-2 con due punti al servizio per chiudere il match. Lo svizzero ha ceduto invece 5 punti consecutivi di cui 3 al servizio per lasciare all’esordio il Miami Open. Non ci sarà dunque l’ennesima sfida contro Roger Federer che era stato sorteggiato nel suo terzo turno. Sarà invece il serbo a giocare con l’elvetico qualora Roger battesse più tardi il qualificato Albot sul Campo Centrale. Wawrinka parte forte, centrato con i colpi da fondo e efficace al servizio. Rapidamente lo svizzero si porta avanti 4-1 e si procura addirittura tre consecutive palle del 5-1. Sfumate queste occasioni, Wawrinka perde un po’ di brillantezza: si muove in maniera un po’ svogliata, confidando eccessivamente nella qualità del suo braccio, e anche con la battuta si fa sempre meno incisivo. Krajinovic molto ...

Clicca qui per continuare a leggere su Ubitennis

Fonte: Ubitennis
Leggi tutto

Miami: si ritira Serena Williams

da Miami, il nostro inviato “Mi dispiace dover rinunciare a proseguire nel torneo“, ha detto Serena, otto volte vincitrice del titolo qui. “Mi sono fatta male al ginocchio sinistro. Giocare nell’Hard Rock Stadium è stata un’esperienza incredibile quest’anno, e vorrei ringraziare l’organizzazione del Miami Open per aver saputo mettere su un evento del genere, incredibile. Spero di poter ritornare l’anno prossimo, per giocare questo torneo unico, davanti ai fantastici fans qui a Miami“. La testa di serie numero 18, la cinese Quiang Wang, avanza così al quarto turno.

Clicca qui per continuare a leggere su Ubitennis

Fonte: Ubitennis
Leggi tutto