Article top AD

Ecco il comunicato del Cdr della Gazzetta dello Sport.

“Cari lettori, come avrete probabilmente notato nei giorni scorsi la vostra Gazzetta vive un momento di acceso confronto interno, solo in parte dovuto all’emergenza coronavirus. La redazione aveva emesso un comunicato in cui offriva disponibilità a un piano di sacrifici economici chiedendo solo che fosse commisurato alla situazione generale dell’azienda (che ha distribuito 31 milioni di dividendi nel 2019 e aveva ipotizzato di distribuirne 15 nel 2020, salvo poi cambiare idea anche dopo aver registrato il nostro stupore) e auspicando un programma di sviluppo ormai indifferibile. La risposta dell’editore è stata decisamente scomposta.

Evitando di alimentare polemiche sterili e stridenti con il tragico momento attuale del nostro Paese e del mondo intero, rigettiamo però in modo deciso ogni accusa più o meno velata nei confronti della redazione. La Gazzetta è un giornale sportivo e in quanto tale ha peculiarità evidenti anche ai bambini che per fortuna continuano a leggerci e magari imparano a farlo sulle nostre pagine: è assolutamente fuorviante accusarci di voler lavorare la domenica per guadagnare di più e non per la necessità di raccontare gli avvenimenti sportivi o di proporre altri servizi che soddisfino le esigenze dei lettori. Nascondersi dietro al contratto per attaccare altre voci della retribuzione non è solo irrispettoso della dialettica sindacale ma soprattutto della professionalità di una redazione che da sempre ha deciso di andare oltre lo stesso contratto, che se fosse seguito alla lettera da noi complicherebbe pesantemente la regolare uscita in edicola del giornale e il costante aggiornamento del sito”.

Clicca qui per leggerlo sul sito GAZZETTA

Article bottom ad