Article top AD

Un vero e proprio tesoro. E’ questo quello che era custodito gelosamente da Giorgio Chiellini nel proprio armadietto alla Continassa.
Il 12 giugno, con un post su Instagram, Giorgio ha mostrato con nostalgia la foto del proprio armadietto svuotato, oggi finalmente scopriamo cosa conteneva: cimeli eccezionali, scambiati con compagni e avversari nel corso degli ultimi anni.

Tra questi spiccano la maglia autografata ed indossata da Cristiano Ronaldo e i propri pantaloncini indossati nella gloriosa finale di Euro2020 contro l’Inghilterra.

Ma ci sono anche la maglia scambiata con Barella al termine della finale di Tim Cup, la maglia
scambiata con Koulibaly dopo Juventus-Napoli e altri pezzi unici.

Il cuore d’oro del nuovo difensore dei Los Angeles F.C. l’ha portato a decidere di mettere in asta questi eccezionali cimeli su Memorabid, la prima casa d’aste in Europa ad essere dedicata esclusivamente ai memorabilia sportivi, per sostenere il progetto benefico degli Insuperabili Onlus, l’associazione che lo vede in pole position tra i propri testimonial ormai da quasi un decennio.

Le aste sono aperte, tutti i tifosi e i collezionisti possono fare la propria offerta tramite il link diretto www.memorabid.com/chiellini

Proprio oggi sulla piattaforma digitale www.memorabid.com è stato messo all’incanto
un altro cimelio che ha scritto la storia bianconera: la mitica maglia numero 3 che Antonio Cabrini, storico difensore della Juventus e Campione del Mondo nel 1982 con la nazionale, ha indossato in Milan-Juventus, 19’ giornata della Serie A 86/87.

La maglia è perfettamente riconoscibile nei suoi tratti dalle fotografie della gara, grazie all’iconico sponsor Ariston ricamato sul petto con una particolare inclinazione e ad altri dettagli evidenti nelle immagini.

Un pezzo di storia del calcio, raggiungibile per tutti gli appassionati al link diretto www.memorabid.com/cabrini

Article bottom ad