Article top AD

Dopo il successo di Trieste, fa tappa a Mondello (Palermo), presso la suggestiva cornice del Club Canottieri Roggero di Lauria, il tour di Gianluca Atlante e Romano Battisti per la presentazione del libro “Dentro Luna Rossa”, edito da Edizioni Slam-Absolutely Free.

Protagonista del racconto Romano Battisti, canottiere delle Fiamme Gialle, argento a Londra 2012 nel doppio, che con il Team Luna Rossa Prada Pirelli, dopo aver vinto la Prada Cup, ha conteso sino all’ultimo al Team Emirates New Zealand la 36^ America’s Cup.

A fare gli onori di casa il Presidente del Circolo Roggero di Lauria Andrea Vitale che si è detto onorato di ospitare la presentazione di un libro che parla di sport e in particolare della vela e del canottaggio, discipline che hanno reso negli anni il Club Lauria, uno tra i più prestigiosi in Italia. Il Presidente ha ringraziato i protagonisti del libro e tutte le numerose autorità civili, sportive e militari, intervenute alla presentazione, tra cui il Presidente del Circolo della Vela Sicilia e del sodalizio portabandiera di Luna Rossa Agostino Randazzo e il “velaio” del Team Luna Rossa Michele Bella, velista palermitano appartenente al Club Lauria.

Al tavolo dei relatori, il Comandante del Gruppo Polisportivo Fiamme Gialle, Gen.B. Vincenzo Parrinello e lo scrittore e giornalista sportivo Gianluca Atlante, al suo secondo libro su Romano Battisti, dopo aver raccontato ne “Il doppio giallo” del 2012, la straordinaria storia dell’equipaggio di canottaggio, targato Fiamme Gialle, di Romano Battisti e Alessio Sartori che, da esclusi in un primo momento dalla convocazione in Nazionale, riuscirono a conquistare la medaglia d’argento olimpico ai Giochi Olimpici di Londra 2012.

Insieme a loro Romano Battisti, accompagnato dalla moglie Sara, è stato letteralmente sommerso dalle domande e dalle curiosità alle quali Romano ha risposto puntualmente con ironia e professionalità, illustrando quelle che sono le sue passioni, la sua visione dello sport e il modo in cui è riuscito ad essere “vincente” sia nel canottaggio che nella vela.

Article bottom ad