Article top AD

“Ex Aequo: Il diritto allo sport come fattore di crescita sociale” è il titolo del convegno organizzato dal copresidente del gruppo ECR Nicola Procaccini tenutosi il 29 novembre scorso a partire dalle ore 10.00, presso la sala SPAAK 6B1 del Parlamento europeo.

Le conclusioni sono state affidate al presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola.

Sono intervenuti i vertici delle istituzioni sportive e politiche italiane ed europee, come il vicepresidente della Commissione europea e Commissario per la Promozione dello stile di vita europeo, Margaritis Schinas.

In video collegamento  il Ministro per lo Sport e i Giovani, Andrea Abodi; il Presidente del Coni, Giovanni Malagò; il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli; il Presidente Sport e Salute, Marco Mezzaroma.

Hanno partecipato invece in presenza: il presidente ASI e Sottosegretario di Stato all’Ambiente, Claudio Barbaro; l’assessore allo sport della Regione Lazio, Elena Palazzo; il presidente di OPES, Juri Morico; il President and Managing Director Special Olympics Europe Eurasia, David Evangelista. A moderare il dibattito, sarà il giornalista Rai, Marco Lollobrigida.

Su risorse.news un lungo approfondimento sulle relazioni portate al Convegno CLICCA QUI

Il commento del Presidente di OPES, Juri Morico

La parola sport è permeata di meta-significati – ha spiegato il Presidente – che spaziano dal benessere psico-fisico alla funzione sociale pedagogica, passando per il diritto e per quei valori che devono essere i capisaldi della nostra Unione Europea. OPES è qui per affermare il potere di questo termine così profondo, per mettersi al servizio delle Istituzioni e per garantire l’accesso alla pratica sportiva a tutti i cittadini. Ringrazio l’On. Nicola Procaccini, Copresidente ECR Group, il Commissario Europeo per lo Sport, Maragaritis Schinas, e la Presidente del Parlamento Europeo, Roberta Metsola, per l’invito e gli illustri relatori intervenuti. Lavoriamo e lavoreremo ogni giorno per questo obiettivo: lo sport per tutti, tutti per lo sport“.

Article bottom ad