Article top AD

La città di Monfalcone è stata lo scenario perfetto della seconda tappa della 14esima edizione del Giro Handbike che si è corsa domenica 12 maggio con un circuito che si è sviluppato nelle vie del centro storico.

“Una bellissima giornata di grande sport, con tanto sole e grande entusiasmo lungo tutto il percorso di gara – dichiara Fabio Pennella Presidente Solutions & Events Organization – Monfalcone ha saputo distinguersi facendo dell’accoglienza il suo fiore all’occhiello in un percorso “tosto” che ha dato la possibilità ai nostri atleti di mettere alla prova le loro capacità tecniche; una grande prima promossa a pieni voti da tutti i partecipanti.”

Primo al traguardo il polacco Wilk Rafal (MH4) seguito dal friulano Mestroni Federico (MH3).
Per la categoria femminile la friulana Aere Katia (WH5) si aggiudica l’assoluto della seconda tappa.

Molto apprezzato dagli atleti il circuito di gara ben disegnato e il clima di vero sport e festa che è continuato durante il pasta party e sul palco delle premiazioni allestito nell’Area Verde.

“Domenica mattina i cittadini che hanno assistito alla gara hanno percepito un grande calore – ha rilevato il sindaco Anna Maria Cisint. Abbiamo registrato una forte partecipazione non solo di sportivi, ma anche di tante persone che hanno applaudito gli atleti che hanno percorso le strade di Monfalcone a bordo delle handbike. Un ringraziamento va agli organizzatori – che hanno scelto Monfalcone per la seconda tappa del Giro perché hanno riconosciuto il grande lavoro che negli anni abbiamo portato avanti per rendere la nostra città sempre più accessibile e inclusiva per le persone con disabilità – e a quanti, soprattutto volontari, che si sono impegnati per rendere possibile lo svolgimento della gara. Monfalcone oggi si é tinta di rosa ed è pronta ad accogliere il Giro anche nelle prossime edizioni”.

“Una giornata speciale con atleti speciali che, nonostante le dure prove che la vita gli ha messo davanti, hanno trovato la forza di reagire e reinventarsi, costituendo un esempio per tutti”- ha aggiunto l’assessore Fabio Banello nel corso della cerimonia di premiazioni.

Conquistano la maglia rosa STELLANTIS AUTONOMY: Cavallini Riccardo (MH1); Nardin Sebastiano (MH2); Gabrielli Marco (MH3); De Cortes Mirko (MH5); Villa Andrea (MHO); Bealieva Natalia (WH1); Amadeo Roberta (WH2); Fenocchio Francesca (WH3); Madajova Kristina (WH4); Aere Katia (WH5).

Assegnate la maglia bianca BPM al miglior giovane in gara e la maglia nera PMP.

Maglia rossa G3 al fast team Active team la Leonessa.

Article bottom ad