Article top AD

Ancora Bitonto, ancora Lucilèia. Le campionesse in carica si confermano nella kermesse di Genova 2024 battendo 7-3 il TikiTaka ed eguagliando il record del Falconara: seconda Coppa Italia consecutiva conquistata, proprio come fu per le citizens prima dell’ascesa neroverde. Lucilèia MVP di Genova 2024, Jozi De Oliveira miglior portiere. La regina e le sue compagne di viaggio mettono in bacheca un altro titolo, il quarto di fila.

IN RIMONTA – Rischiava di non esserci a causa di un infortunio. Invece stappa la finale: è il destro di Vanin su punizione a gonfiare la rete per l’1-0 del TikiTaka, ma il Bitonto risponde con la stessa moneta. Calcio piazzato di Renatinha e palla che si infila sotto il sette, dritta per dritta. Match vivissimo: doppio passo delle numero 9 e sinistro ad incrociare, Duda c’è, mentre la successiva conclusione di Renatinha finisce di poco a lato. De Oliveira su Bettioli, Tampa dalla parte opposta. Ma è al 17° che il punteggio cambia di nuovo con un doppio strappo neroverde: Grieco buca la rete su assist di Mansueto in contropiede e – 52” più tardi – Tampa cala il tris. Portiere di movimento TikiTaka, ma della mossa approfitta Lucilèia che recupera palla e centra la porta sguarnita dalla propria metà campo: 1-4.

RIPRESA – Ancora Lucilèia pericolosa al 5° della ripresa: Tampa taglia l’area con un pallone a mezza altezza, ma Duda si salva con l’aiuto del palo sulla correzione volante della numero 10. Nuovo power-play giallorosso al 9° e l’intuizione è giusta: Cortés in mezzo per Vanin che fa bis. Prova a riallungare il Bitonto: due occasioni per Lucilèia (insolitamente imprecisa nella mira), poi il palo pieno di Renatinha che calcia da lontanissimo a porta sguarnita e a seguire di nuovo il piattone di Lù, che questa volta colpisce col mirino. 20” più tardi è Bettioli a riportare le sue a -2, ma Tampa risponde altrettanto rapidamente con un tocco d’esterno dopo una bella triangolazione centrale con il proprio capitano. La ciliegina sulla torta arriva a 55″ dalla sirena con Diana Santos. Si infrangono qui le speranze delle abruzzesi: 7-3 per il Bitonto, meritatamente bi-campione allo Stadium di Genova.

Article bottom ad