1414

Primo Piano

Individualiste e squadre Junior: è tempo di Europei per la Ritmica a Baku

WhatsApp_Image_2019-05-14_at_14.48.58

La Ginnastica Ritmica italiana torna protagonista sul palcoscenico internazionale. Al via il 35° Campionato Europeo, dedicato alle individualiste senior e alle squadre junior, in scena dal 16 al 19 maggio a Baku in Azerbaijan. Per la quinta volta, la capitale azera organizza la rassegna continentale nell’ormai celebre National Gymnastics Arena che, negli ultimi anni, ha ospitato spesso le competizioni di ginnastica. Ultima appunto la World Cup dei piccoli attrezzi, disputata il 26-28 aprile scorso. C’è tanta voglia di riscatto per le due azzurre Milena Baldassarri e Alexandra Agiurgiuculese, che proprio in occasione della tappa di Coppa del Mondo non hanno brillato (la prima 9ª nel concorso generale e 7ª alle clavette, la seconda invece 10ª all around e 8ª nella stessa finale). Il talento della Faber Fabriano e l’aviere dell’Aeronautica Militare hanno preso la rincorsa nell’appuntamento con la World Challenge Cup di Guadalajara, così da arrivare al meglio a questo Campionato Europeo: la campionessa italiana in carica ha chiuso 8ª il concorso generale, piazzandosi ai piedi del podio nelle specialità a palla e clavette mentre la ginnasta in prestito all’Udinese ha strabiliano con tre medaglie di bronzo (all around, palla e nastro) oltre che con lo splendido argento alle clavette. Le due azzurre arrivano alla rassegna continentale ormai stabilmente nella top ten internazionale, pronte per confrontarsi con le rivali europee, in attesa di giocarsi la qualificazione olimpica ai prossimi Mondiali che si disputeranno nuovamente nella cornice di Baku (16-22 settembre) e metteranno in palio i pass per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Milena e Alexandra si troveranno a fronteggiare il trio russo formato dalle gemelle Dina e Arina Averina e Aleksandra Soldatova come anche le bielorusse Ekaterina Halkina, Anastasia Salos e Alina Harnasko o le bulgare Katrin Taseva, Neviana Vladinova e Boryana Kaleyn.

In questo Campionato Europeo le individualiste possono vincere medaglie soltanto in team (determinato dai risultati delle individualiste senior e dei gruppi junior nei due giorni di qualificazione) e nelle finali di specialità. Infatti, non si svolgerà la finale del concorso generale e i risultati dell’all around (le migliori 24 ginnaste, per un massimo di 2 per nazione) varranno come qualificazione per la prossima rassegna continentale del 2020 a Kiev in Ucraina. Oltre alle individualiste, la competizione azera vedrà protagoniste anche le squadre junior che per la prima volta presenteranno due differenti esercizi ai 5 cerchi e ai 5 nastri nella battaglia per il titolo nel concorso generale. Lo stesso programma verrà poi presentato al primo Mondiale baby che andrà in scena a Mosca in Russia dal 19 al 21 luglio. Un bel banco di prova per la Squadretta Nazionale italiana composta da Siria Cella e Giulia Segatori (Auxilium Genova), Alexandra Naclerio (Club Giardino), Vittoria Quoiani (Armonia d’Abruzzo), Serena Ottaviani(Faber Fabriano) e Simona Villella (Kines). La delegazione azzurra, partita questa mattina alla volta di Baku e guidata dal capo delegazione il vicepresidente Rosario Pitton, è completata dalle tecniche Kristina Ghiurova, Julieta Cantaluppi, Spela Dragas e Laura Zacchilli oltre che dall’ufficiale di gara Emanuela Agnolucci, dal medico Maria Conforti e dal fisioterapista Alessandro Calcinaro.

Il programma dell’Europeo prevede nella giornata inaugurale di giovedì 16 maggio le qualificazioni ai 5 cerchi delle squadre junior. Invece venerdì 17 e sabato 18 (quando i gruppi baby disputeranno le qualificazioni ai 5 nastri) sarà la volta della competizione dedicata alle individualiste senior. Domenica 19infine andranno in scena tutte le finali di specialità a conclusione della rassegna continentale. Sarà possibile seguire le finali di specialità individuali senior di domenica in diretta streaming sul sito della Rai (dalle 12.40) o in differita lunedì 20 maggio dalle 18.48 alle 20.30.