Guinness Sei Nazioni 2020, Round 1, Cardiff, Principality Stadium 01/02/2020, Galles v Italia, warm up, Marcello Violi con Giampiero De Carli.
Article top AD

Primo giorno di allenamento sul campo del CPO Giulio Onesti di Roma per la Nazionale Italiana Rugby in preparazione dei due recuperi del Guinness Sei Nazioni 2020 in calendario sabato 24 ottobre contro l’Irlanda all’Aviva Stadium di Dublino e sabato 31 ottobre alle 17.45 contro l’Inghilterra allo Stadio Olimpico di Roma, quinta ed ultima giornata del torneo. Entrambe le partite saranno trasmesse in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre.

Mattinata con lavoro diviso per gruppi, mentre nel pomeriggio è in programma un allenamento collettivo sul campo n.1 dell’impianto romano. “Abbiamo iniziato il raduno con tanto entusiasmo, non vediamo l’ora di ritornare in campo. Vedo nei ragazzi voglia di emergere, una sana competizione – ha esordito Giampiero “Ciccio” De Carli nel consueto incontro stampa organizzato via web – e voglia costante di confrontarsi per migliorarsi. L’inizio di stagione delle due franchigie italiane in Guinness PRO14 ci ha dato delle indicazioni su dove possiamo andare a lavorare nei prossimi giorni”.

“Uno degli aspetti importanti di questo raduno è sicuramente la presenza di tanti giovani. L’obiettivo è quello di creare una rosa allargata per il presente e futuro di questa Nazionale. Ci sono atleti che hanno svolto un percorso importante nelle Nazionali giovanili FIR e con l’Accademia Nazionale che sta dando i suoi frutti, come dimostrano anche gli esordi di alcuni giocatori che hanno avuto un ottimo atteggiamento in campo con Zebre e Benetton”.

“Le nostre aspettative per il termine della finestra internazionale autunnale? I miglioramenti nel gioco avranno sicuramente la loro importanza, ma vogliamo portare a casa risultati positivi” ha concluso l’allenatore della mischia azzurra.

Article bottom ad