Article top AD

Nell’epoca dei social network, quasi nessun settore è rimasto immune al loro fascino, men che meno il grande mondo del calcio. I club italiani, dalla Serie A alla Terza Categoria, puntano molto sul potenziale comunicativo di questi canali e nel corso degli anni la loro presenza su Facebook, Instagram o Twitter, come quella dei singoli calciatori, si è fatta sempre più importante, nel bene e nel male.

Sensemakers, agenzia attiva nella consulenza digitale, si è occupata di stilare ben due classifiche: la prima include le quindici squadre del massimo livello tricolore più attive sui social in generale, mentre la seconda, una Top 10, riguarda i singoli post con più interazioni.

A trionfare, in entrambi i casi, sono stati gli attuali campioni d’Italia della Juventus. La Vecchia Signora si è imposta due volte in maniera nettissima, staccando in un caso l’Inter di più di 60 milioni di interazioni (79 milioni a 18,5 milioni) e nell’altro monopolizzando totalmente l’elenco. Il terzo piazzamento della prima classifica spetta al Milan (16 milioni), mentre i tre post sul podio della seconda hanno come protagonisti in due casi Cristiano Ronaldo ed in uno Merih Demiral e Leonardo Bonucci.

Va specificato, tuttavia, che il lavoro prende in esame il mese di dicembre e tiene conto di tutti gli account ufficiali delle squadre; pertanto, club che ne possiedono in tante lingue diverse, sono partiti sicuramente avvantaggiati rispetto a quelli che si limitano ad avere, per esempio, una pagina in italiano ed una in inglese. Riguardo il conteggio delle interazioni, il totale viene dato dalla somma complessiva di reazioni, commenti e condivisioni su Facebook; “Mi piace” e commenti su Instagram; “Mi piace” e retweet ricevuti su Twitter; “Mi piace”, “Non mi piace” e commenti su Youtube.

Federico Sturlese

Article bottom ad