Home Sport La Nazionale di Pentathlon e la rotta verso i Mondiali di Bath

La Nazionale di Pentathlon e la rotta verso i Mondiali di Bath

Article top AD

La Nazionale italiana, grazie alla preziosa collaborazione di Gianfranco Martin, presidente del Sestriere Sport Center, si è allenata nelle ottime e funzionali strutture dell’Hotel Lago Losetta. Una situazione logistica ottima e condizioni climatiche ideali per portare avanti la preparazione, in particolare Nelle prove atletiche. Per il nuoto la squadra ha avuto a disposizione la suggestiva piscina di Sestriere, la vasca da 25 mt outdoor più alta d’Europa, gestita da Davide Coda. Si sono svolti, inoltre, focus sulla scherma, grazie alla presenza di 17 sparring partners della Nazionale giovanile di scherma. Nell’ultima settimana di raduno, infine, si è aggiunta l’equitazione, presso la Società Ippica Torinese a Orbassano.

È andato tutto molto bene, siamo veramente tutti entusiasti. A livello organizzativo è stato tutto perfetto, e i ragazzi hanno reagito molto bene all’altura. I veri effetti, adesso, li vedremo al Mondiale – ha detto il Direttore Tecnico azzurro Andrea Valentini – Un ringraziamento speciale va agli sparring partners della Federscherma, sono stati fantastici. In altura solitamente ci si concentra sulle discipline atletiche, ma grazie alla loro collaborazione questo raduno è diventato fondamentale anche per la scherma”.

Questi gli atleti azzurri impegnati nel ritiro: Matteo Cicinelli (Carabinieri), Stefano Frezza (Aeronautica Militare), Giorgio Malan (Fiamme Azzurre), Roberto Micheli (Fiamme Oro), Gianluca Micozzi (Esercito), Giuseppe Mattia Parisi (Carabinieri), Alessandra Frezza (Aeronautica Militare), Alice Sotero (Fiamme Azzurre), Francesca Tognetti (Carabinieri), Aurora Tognetti (Carabinieri). Con loro anche due pentatleti stranieri: il brasiliano Danilo Fagundes e lo svizzero Alexandre Dallenbach. A Sestriere, inoltre, erano presenti otto atleti e lo staff della Nazionale ungherese di Pentathlon Moderno, tra cui la vicecampionessa del mondo Michelle Gulyas e il bronzo mondiale Balazs Szep, che hanno condiviso alcuni allenamenti, in particolare di scherma, con gli azzurri.

I ragazzi sono stati accompagnati e seguiti dal Direttore Tecnico Andrea Valentini, dai coordinatori Ivan Lo Giudice e Umberto Mazzini, dallo staff tecnico composto da Daniele Belluzzo, Nicola Benedetti, Maurizio Cito, Tullio De Santis, Giancarlo Duranti, Simone Florio, Andrea Giommoni, Giuseppe Giordano, Filippo Lombardo, Maria Elena Panetti, dai fisioterapisti Antonio Tartaglia, Fabrizio Iannone e Domenico Porreca e dallo psicologo Dario Fegatelli.

Article bottom ad