Article top AD

Ci sono partite che restano. Non decretano vincitori o vinti, ma danno il senso del gioco e cercano di portare un sorriso ai bambini.

Anche la Lega Pro con i suoi club partecipa alla “partita con papà”, nata nel 2015 con 12 istituti, 500 bambini e 250 papà detenuti.

Oggi, in particolare, si tiene l’incontro di calcio tra i detenuti, alla presenza dei figli, e una rappresentanza delle squadre lucane della C come Potenza e Picerno. All’organizzazione ha contribuito anche l’associazione nazionale “Bambini senza sbarre”.

“Un plauso ai club che sono stati impegnati in questo progetto, e oggi, a Potenza e Picerno, che saranno in campo per una partita speciale, che raggiunge il cuore di tutti, in particolare, in giorni in cui è ancora più bello sentire il calore della famiglia-commenta Francesco Ghirelli, presidente Lega Pro”.

“Vedere sorridere i bambini- continua Ghirelli- in questa circostanza e anche nei nostri stadi è il regalo che il nostro calcio può fare”.

Article bottom ad