Article top AD

Un’Italia a forza 10, dunque, quella del karate e del para-karate di questi Campionati Mondiali WKF 2021 di Dubai. La delegazione tornerà domani verso l’Italia con un ricchissimo bottino di dieci medaglie, tra cui 5 bronzi, quattro argenti e un oro.

Una nazionale incredibile, il cui fiore all’occhiello è stata proprio la squadra maschile di kumite, composta da Gianluca De Vivo, Daniele De Vivo, Luca Maresca, Amhed El Sharaby, Lorenzo Pietromarchi e Michele Martina. La finale conto la Serbia, appena disputata, è finita 3-0. La seconda finale per l’oro mai disputata nel kumite a squadre e la prima ad essere vinta.

Poco prima, la squadra femminile di kumite, ha invece affrontato il Giappone in una complicata finalina per il bronzo. Le azzurre Lorena Busà, Alessandra Mangiacapra, Silvia Semeraro e Clio Ferracuti hanno avuto la meglio, imponendosi sul risultato di 2-1.

Infine, la mattinata è stata completamente dedicata al para-karate, dove per la nazionale italiana gareggiavano Mattia Allesina, Daniele Alfonsi e Daniele Montanari, tutti nella categoria della disabilità intelletiva. Mattia Allesina, dopo esser arrivato primo nel suo girone eliminatorio, in finale ha ceduto il passo all’egiziano Amhed Elbeltagy e mettendosi al collo la medaglia d’argento.

Article bottom ad