Article top AD

Oro, oro e ancora oro. Dopo i trionfi olimpici, Marcell Jacobs conquista anche il titolo mondiale nei 60 metri, ai Mondiali indoor di Belgrado, siglando il record europeo con 6.41. Battuto in finale lo statunitense Christian Coleman per soli tre millesimi (6.41 per l’argento), bronzo all’altro americano Marvin Bracy con 6.44. Mai nessun azzurro aveva vinto l’oro ai Mondiali indoor nello sprint, un risultato che incorona il 27enne bresciano delle Fiamme Oro come padrone della velocità mondiale a tutti gli effetti. Superato di un centesimo il primato continentale del britannico Dwain Chambers che resisteva dal 2009 (6.42 a Torino), Jacobs diventa anche il quarto uomo al mondo di ogni epoca dopo Coleman (6.34), Maurice Greene (6.39), Ronnie Baker (6.40) e al pari di Andre Cason (6.41), tutti statunitensi. Festeggia l’oro mondiale indoor ventuno anni dopo il titolo mondiale del suo coach Paolo Camossi che aveva trionfato a Lisbona 2001 nel triplo.

Article bottom ad