Article top AD

Il mondiale concluso nelle acque di Mussanah (Oman) ha consacrato il successo dell’equipaggio italiano della classe Nacra 17 con Ugolini-Giubilei nella Medal Race. Gli azzurri hanno dominato l’ultima gara e grazie a questo primo posto hanno superato i tedeschi Kohlhoff-Stuhlemmer aggiudicandosi la medaglia d’argento finale. Troppo avanti in classifica gli inglesi Gimson-Burnet che si sono limitati a controllare per salire sul gradino più alto del podio.

Giornata intensa che regala due medal sulle tre classi impegnate: 49erFX con Germani-Bertuzzi e Nacra 17 con Ugolini-Giubilei e Bissaro-Frascari. Per i 49er 16° posto finale per Ferrarese-Chistè che serve come esperienza e base di partenza per poter lavorare con il tecnico Zucchetti.

L’equipaggio Ugolini e Giubilei:“ Siamo qui, appena conclusa la premiazione per il mondiale assoluto Nacra 17 in Oman; ancora abbiamo difficoltà a renderci conto di quello che siamo riusciti a fare. Ci siamo posizionati secondi in mezzo alla medaglia d’argento e alla medaglia di bronzo delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Per noi un risultato veramente bello che portiamo a casa grazie anche al supporto di tutta la Federazione, della nostra squadra, che è una squadra fortissima. Un grazie particolare a Ganga (Bruni), Francesco (Ettorre) e Michele (Marchesini) e a tutta la Federazione. Grazie mille e forza Italia!”

Gabriele Bruni: “Sono contentissimo per questo argento al Campionato del Mondo di Nacra 17 soprattutto perché viene da un equipaggio di ragazzi giovanissimi: Gigi e Maria che si sono fatti in quattro per aiutare Ruggero e Caterina a vincere la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo. Questo ha consentito a questo equipaggio di crescere e di renderli degni rappresentanti della nostra squadra di Nacra 17 che è fortissima. Questo risultato a fine anno è una cosa che mi fa un piacere immenso: sono cresciuti tanto e nel prossimo triennio olimpico saranno un equipaggio da battere.”

Article bottom ad