Article top AD

Dibattiti, tavole rotonde, letture, proiezioni, visite e performance sportive. Tutto questo è andato in scena questa sera a Palazzo Farnese, nell’edizione 2023 della Notte delle Idee intitolata “Sempre di più? Un mondo in transizione” con il fil rouge dello sport e della sostenibilità.

A poco più di un anno dai Giochi Olimpici Estivi di Parigi 2024 e a meno di tre anni dai Giochi Olimpici Invernali di Milano Cortina 2026, nella sede dell’ambasciata francese a Roma sono intervenuti i rappresentanti delle istituzioni del movimento sportivo transalpino e italiano: comitati olimpici e paralimpici, comitati organizzatori dei prossimi Giochi, federazioni sportive, agenzie antidoping e attori del mondo dell’e-sport.

In una dimensione etica, sociale, educativa, storica si è parlato di salute, geopolitica, inclusività, innovazione, letteratura insieme a sportivi italiani e francesi di spicco come Federica Pellegrini o Pascal Gentil, atleti e paratleti, scrittori e ricercatori. La Biblioteca dell’Ecole Française de Rome ha accolto le letture di testi letterari sullo sport proposte da studenti universitari, mentre nel giardino e nel cortile sono state proposte dimostrazioni di sport olimpici e paralimpici (judo, taekwondo, breakdance, pallacanestro in carrozzina, tennistavolo, scherma e scherma in carrozzina) in collaborazione con varie Federazioni francesi ed italiane.

Sono molto lieto, molto onorato di accogliervi per questa Notte della Idee”, ha dichiarato Christian Masset, Ambasciatore di Francia in Italia, aprendo la serata. “Ringrazio di cuore il Presidente del CONI Giovanni Malagò e il presidente del CIP Luca Pancalli e vi porto il saluto di Federica Pellegrini, ambasciatrice della serata, purtroppo rimasta bloccata per problemi con il traffico ferroviario. Al centro del nostro incontro ci sono lo sport e la sostenibilità perché siamo alla vigilia del ritorno dei Giochi Olimpici in Europa con Parigi 2024 e Milano Cortina 2026. Questa è una notte delle idee, una notte dello sport, una notte dell’amicizia e della promessa di un futuro migliore”.

Article bottom ad