Pesaro 04 giugno 2022 FIG World CUP © Ph by Agati / Simone Ferraro / FGI
Article top AD

Sofia Raffaeli scrive un’altra pagina di storia conquistando la Coppa del Mondo All Around di ginnastica ritmica.

La 18enne marchigiana ha illuminato la scena della Vitifrigo Arena di Pesaro trionfando nel concorso generale individuale dell’ultima tappa di Coppa del Mondo con il punteggio complessivo di 126.800, imponendosi per la terza volta in stagione. L’allieva di Julieta Cantaluppi e Kristina Ghiurova, in forza al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro della Polizia di Stato, aveva ottenuto lo stesso risultato ad Atene e a Baku, nei mesi scorsi. E già quello rappresentava un primato mai raggiunto.

Grazie al successo casalingo, di fronte ad un pubblico entusiasta, dopo un 32.750 alle clavette – il più alto dell’attrezzo – e il 28.600 al nastro (valido per il sesto pass d’ammissione alla final eight) il fenomeno di Chiaravalle ha fatto suo il trofeo dell’intero circuito 2022, come mai nessuna italiana prima di lei.

A completare la doppietta FGI ci pensa Milena Baldassarri, ormai calata nel ruolo di chioccia e di pungolo della giovane compagna. L’aviere dell’Aeronautica Militare ha festeggiato dalla piazza d’onore dopo il 30.100 alle clavette e il 29.750 – il parziale più alto della specialità – al nastro, totalizzando 120.950 punti complessivi. Sul terzo gradino della Città di Rossini la bulgara Stiliana Nikolova (119.100), capace di precedere l’uzbeka Takhmina Ikromova (118.300), la kazaka Elzhana Taniyeva (118.200), la slovena Ekaterina Vedeneeva (117.550), la tedesca Margarita Kolosov (117.250) e l’ucraina Viktoriia Onopriienko (115.950). Hanno effettuato le premiazioni il presidente della Federazione Internazionale, il giapponese Morinari Watanabe, il numero uno della ginnastica italiana Gherardo Tecchi, la presidente del Comitato Tecnico RG della FIG, l’egiziana Noha Abou Shabana, il massimo dirigente del Coni Marche Fabio Luna, e Luca Pieri, presidente Aspes.

Article bottom ad