Article top AD

Il Presidente del Comitato Olimpico Greco, Spyros Capralos, è stato eletto oggi alla guida dei Comitati Olimpici Europei per il quadriennio 2021-2025.

Capralos ha sconfitto il Presidente del Comitato Olimpico danese Niels Nygaard per 34 voti a 16,diventando il 9° Presidente nella storia dei COE. L’Assemblea che si è svolta ad Atene, alla presenza del Vice Presidente del CONI, Claudia Giordani, e dei rappresentanti di tutti i 50 Comitati Olimpici Nazionali Europei, in qualità di Segretario Generale ha confermato Raffaele Pagnozzi, che occupa questo importante incarico internazionale dal 2006. L’ex Segretario Generale del CONI ha battuto la concorrenza dello slovacco Jozef Liba. Conferma anche per la Vice Presidente, la lituana Daina Gudzineviciute.

Capralos aveva annunciato la sua intenzione di candidarsi alla presidenza durante l’Assemblea generale dello scorso anno, che si era tenuta online a causa della pandemia. Sostituisce Janez Kocijančič, scomparso il 1° giugno 2020 all’età di 78 anni. Capralos, diventato membro del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) nel 2019, ha promesso di lavorare per conto di tutti i 50 NOC per rafforzare il posto dell’Europa nel Movimento Olimpico, sia dentro sia fuori dal campo di gioco.

Capralos svolgerà un ruolo fondamentale nell’organizzazione della terza edizione dei Giochi in programma a Cracovia-Malopolska nel 2023, in stretta collaborazione con la Commissione di coordinamento Presidente dei Giochi Europei 2023 Hasan Arat. Capralos, ex giocatore di pallanuoto, ha rappresentato la Grecia ai Giochi Olimpici di Mosca 1980 e Los Angeles 1984, è presidente dell’HOC dal 2009 e membro del Comitato Esecutivo COE dal novembre dello stesso anno.

Per il Comitato Esecutivo sono stati eletti: Zlatko Matesa (CRO), Jean-Michel Brun (FRA), Uschi Schmitz (GER), Annamarie Phelps (GBR), Líney Rut Halldorsdóttir (ISL), Berit Kjoll (NOR), José Manuel Araújo (POR), Cristina Vasilianov (MDA), Mihai Covaliu (ROU), Djordje Visacki (SRB), Victoria Cabeza (ESP), Hasan Arat (TUR).

Per la prima volta nella storia sette donne siedono nel Comitato Esecutivo COE, rispetto alle due del quadriennio precedente.

 

Article bottom ad