2222

gazzetta

Ranking Wta: Halep prima romena in vetta

ROMA - È durato solo 4 settimane il primato di Garbine Muguruza nella classifica del tennis femminile mondiale: la spagnola, come previsto, ha ceduto lo scettro a Simona Halep, prima romena di sempre a riuscirci, nonostante la sconfitta nella finale del torneo di Pechino contro la francese Caroline Garcia. Non è peraltro l'unica novità nella top 10 Wta aggiornata oggi: la ceca Karolina Pliskova, infatti, è risalita sul podio scalzando l'ucraina Elina Svitolina; ci sono poi il nuovo best ranking della lettone Jelena Ostapenko (7/a, +1), l'avanzamento della russa Svetlana Kuznetsova (8/a, +1) e l'ingresso per la prima volta nell'elite mondiale della Garcia (9/a, +6). Perde 3 posizioni la britannica Joanna Konta (10/a). Per quanto riguarda le azzurre, Camila Giorgi, stabile al numero 75, si conferma la migliore, mentre Francesca Schiavone e Roberta Vinci scivolano rispettivamente al n. 82 (-1) e al 99 (-11). Piccolo passo, infine, per...

Clicca qui per continuare a leggere su Gazzetta.it - Ultim'ora

Fonte: Gazzetta.it - Ultim'ora
Leggi tutto

Golf: New York Times celebra Open Italia

ROMA - Il "New York Times" celebra il golf tricolore, dedicando due intere pagine della sua edizione internazionale agli Open d'Italia e agli azzurri di primo piano Francesco Molinari e Matteo Manassero. Il torneo al via giovedì a Milano è riconosciuto "come la punta di diamante della cosiddetta Road to Rome", il conto alla rovescia che da quasi due anni sta accompagnando tutto l'ambiente all'organizzazione della Ryder Cup, che si terrà nel 2022 nella Capitale. I riflettori sono ora puntati sul Parco di Monza dove - scrive il Nyt -, grazie anche alla politica dell'ingresso gratuito per il pubblico, si attende un nuovo bagno di folla, con gli spettatori pronti ad applaudire, oltre agli azzurri, molti campioni internazionali. Di Molinari il Nyt ripercorre la vittoria dell'Open d'Italia dello scorso anno, primo italiano a riuscirci da quando il torneo è entrato nell'European Tour nel '72. Del più giovane M...

Clicca qui per continuare a leggere su Gazzetta.it - Ultim'ora

Fonte: Gazzetta.it - Ultim'ora
Leggi tutto

OJA 2017 a Repubblica per speciale Totti

ROMA - Lo speciale multimediale Francesco Totti re di Roma, realizzato da Repubblica, ha vinto la categoria sport degli Oscar del giornalismo online, gli Online Journalism Awards 2017. La proclamazione dei vincitori è avvenuta ieri notte a Washington nella conferenza annuale Ona (online news association). È il primo successo di una testata italiana nella rassegna internazionale dedicata al giornalismo web. In precedenza, alcune testate del gruppo Gedi erano state selezionate tra le finaliste quando però il regolamento prevedeva sezioni specifiche per lavori non in lingua inglese (qui la versione inglese dello speciale). Lo speciale sulla carriera del capitano giallorosso, realizzato in italiano e inglese e curato dalla redazione sportiva di Repubblica insieme a Visual desk, Visual Lab e Repubblica Tv, ha superato in finale altre tre testate internazionali che avevano ottenuto la nomination nella categoria sportiva

Clicca qui per continuare a leggere su Gazzetta.it - Ultim'ora

Fonte: Gazzetta.it - Ultim'ora
Leggi tutto

F1, il rammarico di Zoff per la Ferrari

ROMA - "Deluso e dispiaciuto,sembrava un anno migliore, con possibilità di vincere il titolo mondiale": così il tifoso della Ferrari Dino Zoff, intervenuto oggi al programma 'Radio anch'io sport' ha definito il suo stato d'animo dopo il flop di ieri delle rosse al gran premio di Giappone. L'ex portiere della Nazionale campione del mondo e anche ct azzurro si è detto "dispiaciuto soprattutto per Vettel uno con 4 titoli mondiali alle spalle". Alla Ferrari -ha concluso Zoff- "ci teniamo tutti e io in modo particolare. Ma il campo è il campo, bisogna lavorare. Se non si è fatto di più, bisogna farlo. Abbiamo due campioni del mondo sulle Ferrari, forse non sempre è utile avere due campioni, speriamo finisca bene".

Clicca qui per continuare a leggere su Gazzetta.it - Ultim'ora

Fonte: Gazzetta.it - Ultim'ora
Leggi tutto

F1, il rammarico di Zoff per la Ferrari

ROMA - "Deluso e dispiaciuto,sembrava un anno migliore, con possibilità di vincere il titolo mondiale": così il tifoso della Ferrari Dino Zoff, intervenuto oggi al programma 'Radio anch'io sport' ha definito il suo stato d'animo dopo il flop di ieri delle rosse al gran premio di Giappone. L'ex portiere della Nazionale campione del mondo e anche ct azzurro si è detto "dispiaciuto soprattutto per Vettel uno con 4 titoli mondiali alle spalle". Alla Ferrari -ha concluso Zoff- "ci teniamo tutti e io in modo particolare. Ma il campo è il campo, bisogna lavorare. Se non si è fatto di più, bisogna farlo. Abbiamo due campioni del mondo sulle Ferrari, forse non sempre è utile avere due campioni, speriamo finisca bene".

Clicca qui per continuare a leggere su Gazzetta.it - Ultim'ora

Fonte: Gazzetta.it - Ultim'ora
Leggi tutto

Zoff,Ventura cerchi qualcosa di semplice

ROMA - Un consiglio da Dino Zoff al ct della Nazionale Gian Piero Ventura: "non c'è tempo per provare moduli nuovi, bisogna cercare qualcosa di semplice e soprattutto adeguare il modulo di gioco al vero valore della squadra di cui dispone. Adesso serve il meglio del momento". Ai microfoni di 'Radio anch'io sport' l'ex campione del mondo, ed ex ct azzurro Dino Zoff dispensa consigli non richiesti al titolare della panchina azzurra, ma fa anche professione di ottimismo: "l'Italia può fare bene o male in Albania, ma penso che possiamo andare tranquillamente ai Mondiali perchè passeremo il turno". "La situazione è delicata per il nostro calcio -ha aggiunto Zoff- bisogna cercare qualcosa di semplice visto il poco tempo a disposizione,poi fino al Mondiale ci sarà tempo per provare moduli nuovi".

Clicca qui per continuare a leggere su Gazzetta.it - Ultim'ora

Fonte: Gazzetta.it - Ultim'ora
Leggi tutto

Zoff,riunione azzurri? è ct che dà linea

ROMA - "L'allenatore deve dare la linea, non è che si possono mettere d'accordo i giocatori da una parte e l'allenatore dall'altra" così Dino Zoff ai microfoni di 'Radio anch'io' ha commentato le recenti vicende della Nazionale e in particolare la riunione dei giocatori fra di loro, e senza la presenza del ct Ventura, dopo il pareggio con la Macedonia. "Dobbiamo credere nei ruoli delle persone e nella responsabilità -ha aggiunto l'ex portiere campione del mondo, nonchè ct azzurro. Ci sono delle regole, è la personalità del ct che deve dare una certa linea determinata. Chi va in campo deve dare il massimo, non ci sono riunioni da fare o non fare. Poi si può anche perdere, perchè ci sono pure gli avversari con cui fare i conti". "L'unico responsabile è l'allenatore. Io da ct mi preoccupavo anche quando i giocatori dicevano cose positive, non era loro compito parlare, ci ...

Clicca qui per continuare a leggere su Gazzetta.it - Ultim'ora

Fonte: Gazzetta.it - Ultim'ora
Leggi tutto

Dybala fra i candidati al Pallone d’oro

PARIGI - C'è Paulo Dybala nelle prime 5 nominations per il Pallone d'Oro annunciate questa mattina dal quotidiano L'Equipe, che durante tutto l'arco della giornata svelerà chi sono gli altri 25 concorrenti selezionati. Nella prima cinquina, oltre allo juventino, ci sono il brasiliano Neymar, appena approdato al PSG, Ngolo Kanté del Chelsea, e i due madrileni Luka Modric e Marcelo.

Clicca qui per continuare a leggere su Gazzetta.it - Ultim'ora

Fonte: Gazzetta.it - Ultim'ora
Leggi tutto

Szczesny, Var buona ma c’è confusione

TORINO - "La Var? L'idea mi sembra buona, a volte si crea un po' di confusione ma penso che per il futuro del calcio sarà importante". Il portiere della Juventus Wojciech Szczesny commenta così l'introduzione della tecnologia nel calcio italiano. "E' il primo anno ed è un po' incasinato - aggiunge ai microfoni di Premium Sport- però sarà un buon aiuto per il calcio".

Clicca qui per continuare a leggere su Gazzetta.it - Ultim'ora

Fonte: Gazzetta.it - Ultim'ora
Leggi tutto

Szczesny "contento della Juve"

TORINO - La Juventus "una scelta normale", perché "quando chiama la Juve bisogna andare". E perché "ho bisogno di vincere tutto". Reduce dalla qualificazione ai Mondiali con la sua Polonia, Wojciech Szczesny si rituffa nel campionato italiano e spiega così, ai microfoni di Premium Sport, i motivi che lo hanno portato a fare il secondo di Buffon in bianconero. "Ho scelto la Juve per la sua mentalità vincente -dice. Ogni giorno che vado ad allenarmi mi sento più forte e più pronto per giocare in questa squadra. Sono contento". "Nella Juve l'obiettivo è sempre quello di vincere tutto, anche quest'anno è così, dice. L'avversario più temibile in cmapionato? Ci sono tante squadre forti, il Napoli sembra quella più pericolosa per la sua qualità di gioco. Anche Roma e Inter hanno iniziato molto bene la stagione. Dobbiamo essere p...

Clicca qui per continuare a leggere su Gazzetta.it - Ultim'ora

Fonte: Gazzetta.it - Ultim'ora
Leggi tutto