Article top AD

Gli incredibili risultati di Tokyo in termini di medaglie e in termini di partecipazione di studenti atleti ha sancito la definitiva necessità per il mondo sportivo universitario italiano di dotarsi di un quadro normativo che possa dettare le linee guida sufficienti per permettere agli atleti e alle atlete che intendano proseguire nel percorso didattico dopo le scuole superiori una strada sufficientemente garantita.

Nella solenne cornice della Sala Giunta del CONI venerdì 14 gennaio si è riunito per la prima volta il Tavolo di Lavoro della Doppia Carriera alla presenza del Presidente del CONI Giovanni Malagò che ha voluto portare il suo saluto all’apertura dei lavori a testimonianza della sensibilità del CONI nei confronti del mondo dello sport universitario. Nel luglio del 2020 il CONI, il CUSI e la rete dei delegati allo sport delle Università UNISPORT,avevano sottoscritto un protocollo di intesa (https://www.cusi.it/protocollo-cusi-coni-unisport/) il cui impegno, fra gli altri, era quello di istituire un tavolo di lavoro di esperti che potesse sinergicamente con le istituzioni trovare la strada per definire le linee guida sulla doppia carriera anche in riferimento ai solleciti normativi europei in tema.

Il tavolo di lavoro è stato composto da tre rappresentanti per ciascuna Istituzione : per il CONI la dott.ssa Cecilia D’Angelo, dirigente di grande esperienza nel campo della formazione eletta all’unanimità Presidente della Commissione nel corso della riunione, Raffaella Masciadri, ex atleta e Presidente della Commissione Atleti e Paolo Pizzo, membro di Giunta e atleta olimpico di scherma. Per il CUSI un dirigente, un docente e un atleta: delegato dal Presidente Antonio Dima, il Segretario Generale Pompeo Leone, il Prof. Stefano Bastianon, docente dell’Università di Bergamo autore del volume di ricerca sulla doppia carriera nelle università italiane suindicato e Marco Fichera, atleta olimpico plurilaureato. Per la rete di UNISPORT il Presidente e docente all’Università di Trento Paolo Bouquet, la prof.ssa Caterina Gozzoli, Coordinatrice scientifica di “Cattolica per lo sport” dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e il prof. Marco Gesi, Delegato del Rettore allo sport dell’Università di Pisa.

L’incontro del 14 è stato il primo appuntamento del neonato Tavolo di Lavoro. Nel corso della riunione ci sono stati interventi di ampio respiro tutti plaudendo all’iniziativa e  confermando l’ importanza dell’obiettivo che il gruppo di lavoro si è dato sintetizzato dalle parole del Presidente del CONI “L’istituzione del tavolo di lavoro sulla dual career è una iniziativa per la quale esprimo grande soddisfazione. I risultati che raggiungeremo potrebbero essere l’inizio di un disegno più esteso e lungimirante: impostare delle linee guida che dal mondo Universitario possano giungere e fare da traino anche per il mondo scolastico . Con il CUSI, al quale ci lega una tradizione storica di obiettivi comuni, ed Unisport , lavoreremo in questa direzione: studio e sport non dovranno più essere messi in alternativa perché entrambi contribuiscono alla crescita dell’individuo e alla realizzazione della propria identità.  Con questi propositi e queste consapevolezze il tavolo si è dato un’agenda serrata di lavoro, prossimo appuntamento al 28 gennaio: il mondo sportivo, le università e gli studenti atleti di oggi, ma soprattutto quelli di domani hanno bisogno di risultati al più presto.

Article bottom ad