Article top AD

Una cartolina da ricordare. Le immagini di Genova e della Liguria in festa con The Ocean Race hanno fatto il giro del mondo.Ad aprire la giornata, nell’Ocean Live Park del nuovo Waterfront di Genova, lo spettacolare lancio dei paracadutisti della Brigata Folgore dell’Esercito Italiano che sono “atterrati” vicino alla nave Palinuro dopo aver mostrato in cielo il tricolore e la bandiera di “Genova The Grad Finale”. Poi l’uscita in mare delle barche della categoria VO65 con grande entusiasmo e applausi per tutti, in particolare per Team Genova, la barca che batte doppia bandiera, austriaca e italiana.

Alpina Taurinense prima dell’uscita in mare delle barche della classe Imoca con Francesca Clapcich, prima italiana nella storia a vincere la competizione, sommersa dall’affettuoso applauso del pubblico.

Nello specchio acqueo di Genova, in una Corso Italia affollatissima, le barche di The Ocean Race hanno incrociato il veliero della Marina Militare che è partito per il proprio giro del mondo. Uno spettacolo straordinario, incorniciato dal tricolore disegnato in cielo dalle Frecce dell’Aeronautica. In tutto il mondo hanno potuto apprezzare le immagini di Genova, dal mare e dal cielo, con l’esibizione della Pattuglia Acrobatica Nazionale delle “Frecce Tricolori” e con l’inchino degli F35 al Vespucci.

“E’ incredibile quanto abbiamo visto oggi a Genova”, afferma il Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi. “Impossibile chiedere di meglio quando si inizia con la Vespucci e poi si viene affascinati dalle Frecce Tricolori. Poi The Ocean Race e Ryder Cup: l’Italia al centro del mondo, Genova con il suo mare e il suo cuore al centro del mondo. Sembra una sceneggiatura perfetta: festeggiare, dopo 50 anni, la massima espressione della vela con un’italiana (Francesca Clapcich n.d.r) che porta a casa la vittoria, e poi questa staffetta non soltanto ideale tra The Ocean Race e Amerigo Vespucci che inizia il suo giro del mondo. Dobbiamo capitalizzare tutto questo patrimonio, come condiviso con gli altri Ministri sulla Vespucci. Quanta bellezza, quanta qualità, quanta eccellenza, quanta tecnologia, quanto cuore, quanta umanità italiana in questa giornata”.

Article bottom ad