Article top AD

Nell’ultima giornata dei Mondiali di taekwondo a Guadalajara, in Messico, è Vito Dell’Aquila ad entrare nella storia conquistando la medaglia d’oro nella categoria -58 kg. L’azzurro parte benissimo superando con lo score di 2-0 ai sedicesimi il saudita Riad Hamdi e poi agli ottavi l’egiziano Mostafa Mansour.

Ai quarti Dell’Aquila elimina il kazako Samirkhon Ababakirov con il punteggio di 2-1, mostrando grande determinazione e lucidità che gli permettono di ribaltare una situazione iniziale di svantaggio e di approdare in semifinale contro il messicano e beniamino di casa Brandon Plaza Hernandez. In un palazzetto gremito di appassionati Vito conquista anche la semi con un netto 2-0 che non lascia spazio alle speranze del messicano.

Finale di altissimo livello contro una vecchia conoscenza di Vito, il coreano Jun Jang, battuto per 2-1 in un match in cui i due atleti non si sono mai risparmiati: il nostro campione olimpico e numero 1 del ranking mondiale però è semplicemente perfetto e vince così il suo primo titolo iridato, oltre a conquistare 140 punti nel ranking olimpico. Dell’Aquila è il secondo italiano della storia a vincere un Mondiale senior di taekwondo dopo Simone Alessio, che nel 2019 a Manchester trionfò nei 74 kg.

Risultati

  • Finale -58 kg > Vito DELL’AQUILA vs Jun JANG 2-1 [11-12/13-4/13-6]
  • Semifinale -58 kg > Vito DELL’AQUILA vs Brandon PLAZA HERNANDEZ 2-0 [6-0/16-3]
  • Quarti -58 kg > Vito DELL’AQUILA vs Samirkhon ABABAKIROV 2-1 [8-13/4-3/7-2]
  • Ottavi -58 kg > Vito DELL’AQUILA vs Mostafa MANSOUR 2-0 [8-0/8-0]
  • Sedicesimi -58 kg > Vito DELL’AQUILA vs Riad Hamdi 2-0 [7-3/9-2]

 

Article bottom ad