Article top AD

Tutta l’Italia si stringe accanto ad Alex Zanardi, coinvolto ieri in un terribile incidente e attualmente ricoverato in condizioni definite “gravissime” nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Siena, dopo aver subito un delicato intervento di neurochirurgia durato circa tre ore.

In queste ore convulse si delineano i contorni di quanto accaduto. Zanardi era impegnato in una delle tappe toscane di ‘Obiettivo Tricolore’, da Pienza a San Quirico d’Orcia per raggiungere Castelnuovo dell’Abate, a Montalcino. Lungo una curva in discesa Alex ha perso il controllo del mezzo che si è capovolto due volte e l’ha proiettato contro un grosso furgone che veniva in senso opposto.

Il Corriere della Sera riporta le parole di Mario Valentini, che lo seguiva in furgone «Il casco è saltato e Alex ha agganciato il predellino del furgone battendo la testa.»

Il bollettino medico dopo l’operazione: “In merito alle condizioni cliniche di Alex Zanardi, ricoverato in condizioni gravissime al policlinico Santa Maria alle Scotte a causa di un incidente stradale avvenuto in provincia di Siena, la Direzione Sanitaria dell’Aou Senese informa che l’intervento neurochirurgico e maxillo-facciale a cui è stato sottoposto l’atleta, a causa del grave trauma cranico riportato, è iniziato poco dopo le 19 e si è concluso poco prima delle 22. Il paziente è stato poi trasferito in terapia intensiva, in prognosi riservata. Le sue condizioni di salute sono gravissime”.

Ciclismo e paraciclismo in questo momento non possono che essere tutti dalla parte di Alex Zanardi – ha commentato via twitter a nome di tutto il movimento ciclistico il presidente Renato Di Rocco -. Il suo esempio è stata fonte di ispirazione per tanti di noi e adesso e il momento di fargli sentire tutto il calore del nostro mondo: forza Alex!”.

Numerosi attestati di vicinanza da parte del mondo dello sport, delle Istituzioni e della società civile. «Mai ti sei arreso e con la tua straordinaria forza d’animo hai superato mille difficoltà. Forza Alex Zanardi, non mollare. Tutta l’Italia lotta con te», ha scritto il premier Giuseppe Conte, sul proprio account di Twitter. Messaggi anche da parte del Ministro degli Esteri Luigi Di Maio: «Ci hai dimostrato di saper vincere anche le sfide impossibili. Campione non mollare, sei l’orgoglio di un’intera Nazione!» e del ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora: «Forza Alex non mollare!». Uno dei primi messaggi è stato della campionessa Federica Pellegrini.

Article bottom ad