Yips, il disturbo che crea problemi in battuta a Sara Errani. E forse anche Federer…

Non è mai stato il suo punto di forza e, se in diverse occasioni il servizio di Sara Errani si è rivelato anzi una miniera di punti per l’avversaria di turno, in altre il problema ha assunto dimensioni mastodontiche. Durante il torneo di Bogotà dello scorso aprile, per ricordare un episodio che ha particolarmente colpito il pubblico, scatenando peraltro commenti di cui non si sentiva il bisogno, l’azzurra è dovuta ricorrere con sempre maggiore frequenza alla seconda di servizio “da sotto”; nel secondo set set dell’incontro dei quarti di finale perso con Sharma, poi, Sara ha battuto solo underarm – e giustamente, perché, se la prima non entra mai, è meglio darsi due possibilità con lo stesso tipo di movimento.

Recentemente, al W60 dell’Antico Tiro a Volo di Roma, Sara è tornata a servire in modo più ortodosso lasciando certe esecuzioni all’estemporaneità di professio...

Clicca qui per continuare a leggere su Ubitennis

Fonte: Ubitennis