Article top AD

Bruno Molea, 65anni forlivese, è stato riconfermato alla presidenza dell’Associazione italiana cultura sport. Ad eleggerlo, all’unanimità, i delegati al 18° congresso “AlleNATI per volare”, riunitosi sabato 12 settembre per la prima volta nella storia in modalità di video conferenza. 

Il voto è stato espresso al termine della presentazione e del confronto sulla relazione del Presidente che ha tracciato i progetti, le scommesse e gli orizzonti per il prossimo mandato ma anche e soprattutto gli assi strategici attorno ai quali l’Associazione è cresciuta negli ultimi quattro anni, sia numericamente che in termini di impatto sociale prodotto sui territori: dalla progettazione alle politiche internazionali, dalla comunicazione alla formazione fino alla crescita degli eventi e dei progetti sportivi.

Il mandato 2017-2020 ha rappresentato il processo di consolidamento delle linee di indirizzo identificate e avviate nei precedenti mandati – ha commentato il presidente Molea –. Un quadriennio fatto di investimenti tesi a potenziare precisi assi strategici dell’azione dell’associazione al fine di consolidare il suo ruolo nei vari settori di azione e assumere, così, una legittimazione come punto di riferimento per i soggetti istituzionali e non, a livello nazionale e internazionale, come realtà dello sport e della cultura per tutti.  Oggi AiCS si presenta come una Associazione solida su vari fronti, capace di agire un ruolo di preminenza sugli scacchieri nazionali e internazionali dello sport e della cultura per tutti, rappresentando le esigenze delle comunità di donne e uomini che attraverso lo sport e la cultura contribuiscono alla crescita del Paese.

Gli obiettivi di miglioramento per il futuro, ha commentato il Presidente, passano per la “formazione, gli investimenti sui giovani e la nuova classe dirigente, la progettazione sociale e le politiche internazionali”. Su questo fronte, il presidente ha annunciato la partnership con il World bank Group nel programma di sensibilizzazione mondiale sulle politiche ambientali e l’ospitalità da parte della Regione Emilia Romagna dei prossimi World Sport Games 2021, i giochi mondiali amatoriali della Csit, alla cui organizzazione lavorerà direttamente anche AiCS.

La nuova Direzione nazionale risulta così composta: Bruno Molea, Francesca Brunetti, Agostino Fagionato, Sonia Gavini, Giuseppe Inquartana, Angela Moretti, Alessandro Papaccio, Filippo Tiberia, Maurizio Toccafondi, Giovanni Tracanelli, Angelo Trifiletti.

Ciro Turco è presidente onorarioIl Collegio dei revisori è così composto: Luigi Silvestri (presidente), Valter Bartoletti, Davide Gallina.

Article bottom ad